CASA DI RIPOSO BORGONE, IL SINDACO: “NON SONO FESSO, IL CONISA FA ECONOMIA SULLE SPALLE DEL COMUNE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di DIEGO MELE (sindaco di Borgone Susa)

BORGONE SUSA – A parte la cordialità, con la quale un comune e un sindaco abbiano giustamente il dovere di avere quando si trattano questioni di questa rilevanza, torno a porre qui alcuni interrogativi di non poco conto:

  1. Come mai per i vent’anni in cui spettava al Conisa la manutenzione, la struttura è stata lasciata andare a se stessa?
  2. Come mai nell’ottobre 2019 si è cercato di chiudere la convenzione senza la firma nè l’assenso del sindaco del comune proprietario? Premeditazione forse?
  3. Come mai, guarda il caso, l’incontro è avvenuto senza alcuna proposta concreta ma con la sola certezza di avere altre due strutture atte a spostare i nostri anziani?
  4. Come mai la Frassati ha posto al comune come unica domanda la richiesta di 160mila euro?
  5. Come mai questo incontro è avvenuto ora, quando tutto era ormai predisposto e non prima?

Rispetto la posizione del Conisa, ma essere cordiali non significa, mi si permetta l’espressione, essere fessi.

In questa delicata situazione vi è una strategia e una premeditazione da parte del consorzio socio assistenziale non poco velata.

L’unico vero obiettivo del Conisa oggi, è fare economia sulle spalle del Comune di Borgone Susa.
Quando vedrò dei progetti concreti in campo per la conversione della nostra struttura, sarò pronto a ricredermi.
Ma sino ad allora, terrò la guardia ben alta.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. Il conisa e diventato una macchina socio assistenziale mangia soldi a sfavore di comuni ed enti pubblici e privati, quando decide la Guardia di Finanza di vederci chiaro?

  2. Sono contenta che sia un uomo prudente, meglio quindi metterla la retta nel ponte del canale che va a Villar , come documentato da mail inviatale. Del resto qlche anno fa una bimba e’ morta verso Bussoleno per assenza di protezione.

  3. I punti sollevati dall’ attuale sindaco sono piuttosto interessanti….io pero’ mi domando perche’ se la struttura ha dei problemi l’ articolo non e’ apparso prima? Per esempio 2 anni fa, come mai proprio ora?Prima i problemi non erano rilevanti?

  4. Al di la’ delle ragioni comunque questa situazione da a tutti l’ opportunita’ di valorizzare gli anziani in quanto persone che hanno sempre lavorato e prodotto benessere, hanno compiuto sacrifici e rinunce dopo la fine della guerra , hanno pagato le tasse ….era loro dovere e’ vero e il dovere delle generazioni nate dopo la loro e’ quello di dare valore a cio’ che loro hanno compiuto negli anni. Direi che se lo sono guadagnato ! Quindi unite le forze, chi ha sbagliato si scusi e avanti!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.