CASELETTE, 4.5 MILIONI DI EURO A BILANCIO: ECCO GLI INTERVENTI IN PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PINO SCARFÒ

CASELETTE – Approvato ieri sera il bilancio di previsione 2017-2019 e il documento unico di programmazione, già dibattuti il 2 marzo scorso nella conferenza dei capigruppo. È di circa 4,5 milioni di euro la cifra prevista in bilancio per l’anno 2017, ma si dovrà attendere il 30 aprile per sapere quanto ci sarà realmente in cassa.

Il sindaco, Pacifico Banchieri, elencando alcuni interventi significativi in programma, accenna alla messa a norma del palazzo comunale, con una previsione di spesa di 68 mila euro, la risistemazione di alcuni marciapiedi in paese, la realizzazione di un parcheggio nella zona Camerletto, il potenziamento della zona bimbi presso le scuole e del servizio di trasporto, oltre a miglioramenti in prima valle dove sono previsti percorsi naturalistici e un’oasi naturalistica con all’interno un centro di ricerca di scienze naturali.

L’elenco delle spese prosegue con il funzionamento della macchina comunale, l’utilizzo delle strutture pubbliche, le attività culturali e il sostegno al disagio. Passando al capitolo delle entrate, accenna alla Tari, all’Irpef, all’Imu e al recupero di 85 mila euro dall’evasione fiscale.

“Sono previsti inoltre 20 mila euro dalla Regione, per la redazione del piano regolatore, e 760 mila euro dallo Stato per il miglioramento degli edifici scolastici, oltre ad eventuali oneri di urbanizzazione”, aggiunge il vicesindaco e assessore al bilancio, Giorgio Motrassino.

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Davide Meinardi, afferma di aver notato che nel piano regolatore è previsto un aumento della popolazione di 300 unità e domanda se nel documento sia stato pensato il potenziamento dei servizi. Prosegue chiedendo l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche: “In paese ci sono tre parchi giochi ma nessuno è accessibile, speriamo che siano previsti interventi di risistemazione”.

Conclude chiedendo che siano installati dissuasori per ridurre la velocità delle auto e sul mercatino del villaggio domanda che fine abbia fatto. Gli risponde il sindaco, precisando che “l’aumento della popolazione è una previsione lontana”.

Sulle barriere architettoniche accenna nuovamente agli interventi previsti nell’edificio comunale e su viale sant’Abaco (menzionato da Meinardi) riconferma che l’intervento di miglioramento, ancora in atto, è stato quasi interamente pagato dalla fondazione Magnetto: “Stiamo valorizzando l’area rendendola una delle più belle vie di Caselette”. “Il mercatino del villaggio è stata un’iniziativa per dare voce a tutto il paese, ma l’utenza, purtroppo, non ha risposto”, chiosa l’assessore alle attività produttive Roberto Rigoletti, rispondendo al capogruppo del M5S.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.