CASELETTE: AL VIA IL CAMPIONATO MONDIALE DI CANI DA SOCCORSO, CON 120 CONCORRENTI DA TUTTO IL MONDO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di PINO SCARFÒ

CASELETTE – Mancano poco all’avvio del 22esimo campionato mondiale Iro (International Rescue Dog Organisation). In paese sono tutti pronti ad accogliere, per la prima volta in Italia, la più prestigiosa competizione per cani da soccorso, le migliori unità cinofile del mondo che si sfideranno nella ricerca di persone travolte da macerie o disperse in ambiente montano. L’evento si svolgerà dal 21 al 25 settembre, con 120 concorrenti da 23 paesi del mondo.

“La ricostruzione accuratissima dello scenario di una catastrofe e di diverse situazioni di pericolo, tema purtroppo molto attuale dopo il recente terremoto che ha colpito il centro Italia, rappresenteranno per il grande pubblico un’occasione unica per vedere dal vivo quegli “eroi a quattro zampe”, che in cambio di una carezza compieranno il miracolo di salvare vite umane”; affermano gli organizzatori, evidenziando che alcuni componenti della squadra italiana hanno recentemente partecipato ai soccorsi dopo il terremoto che ha colpito il paese di Amatrice.

I concorrenti provengono dall’Austria, Belgio, Svizzera, Repubblica Ceca, Colombia, Germania, Danimarca, Estonia, Finlandia, Spagna, Francia, Croazia, Ungheria, Italia, Giappone, Corea, Olanda, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Slovacchia e Ucraina e si sfideranno in quattro prove di specialità: superficie, macerie, pista, obbedienza e destrezza. La manifestazione, organizzata e ospitata dal centro cinotecnico “La Piota”, in collaborazione con l’Anfi (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia), inizierà mercoledì 21 settembre alle 17, con la cerimonia d’apertura presso il campo sportivo e con sfilata dei partecipanti da piazza Cays.

“Un grande evento, che dopo aver ospitato il “4° World Rescue Dog Championship” nel 2014, conferma quanto Caselette sia la location ideale per questo genere di manifestazioni. Un argomento molto attuale e le persone sono invitate ad assistere gratuitamente a tutte le prove”; affermano Marco Grasso e Francesco Marinaro, volontari de “La Piota”.

Le prove di specialità inizieranno con la ricerca in “superficie”, presso il monte Musinè, nella zona dell’Acquedotto Romano. Il cane e il conduttore avranno 20 minuti di tempo per ritrovare tre persone disperse in cinque ettari di bosco.

Una corsa contro il tempo per salvare la vita a quanti, per cause diverse, si perdono i montagna. La seconda specialità si svolgerà sulle “macerie”, presso il centro cinotecnico “La Piota” in via Valdellatorre 125.

In un’area allestita per simulare il crollo di un imponente edificio, il cane, guidato a distanza dal suo conduttore, dovrà segnalare il punto esatto in cui percepirà la presenza di una persona sepolta sotto le macerie. Avrà 20 minuti a disposizione per salvare tre vittime di un terremoto simulato.

Nella terza prova, il cane seguirà una “pista”. Partendo idealmente dal luogo in cui il disperso è stato visto l’ultima volta, il cane dovrà seguirne la traccia odorosa attraverso prati, campi e boschi, anche oltrepassando strade e ruscelli, per circa due chilometri.

Un lavoro di grande concentrazione, che richiede un addestramento particolarmente lungo e impegnativo. L’ultima specialità riguarderà l’obbedienza e destrezza e si svolgerà presso il campo sportivo. Qualunque sia la loro specialità, tutte le unità cinofile dovranno affrontare la prova di obbedienza, eseguendo esercizi di notevole difficoltà e superando ostacoli di varia foggia.

In questa disciplina i concorrenti dimostreranno l’alto livello di addestramento raggiunto ed emergerà il profondo legame che unisce il cane da soccorso al suo conduttore.

Le prove si svolgeranno il 22, 23 e 24 settembre dalle 8 alle 18, mentre il 25 settembre dalle 8 alle 14 e alle 15,30 avranno luogo la cerimonia di chiusura e le premiazioni.

Tutte le prove saranno ad ingresso libero. Per tutto il corso della manifestazione, in piazza Cays, sarà allestita una tensostruttura con servizio catering aperto al pubblico e il 21, 22 e 24 settembre alle 21 si svolgeranno i concerti Irish folk dei Tir Na D’Oc, Folk Rock dei Red Wine e Folk rock Occitano dei Autre Chant.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.