CASELETTE, UN SUCCESSO LA CORSA ALLA CROCE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI CASELETTE

CASELETTE – Record infranti. La 35ª edizione della Corsa alla Croce è stata quella delle prime volte. A cominciare dal “tornado” che si è abbattuto sulla Classic (classica in salita fino alla Croce e discesa), con la vittoria di Gianluca Ghiano, classe 2000, della squadra Tornado. Tempo: 45 minuti e 45 secondi. Ha vacillato, ma tenuto, il record di Gabriele Abate, oggi organizzatore della corsa con il Valsusa Trail. La gazzella della Val di Susa nel 2005 ha fissato il tempo da battere che dura dunque ancora oggi in 44′ e 49, con il passaggio alla Croce in salita a 28′ e 16. «Ghiano batterà il record il prossimo anno – ha scherzato Abate all’arrivo – tanto lo alleno io».

Il record è invece arrivato nella versione Up (sola salita con arrivo alla Croce). Dove Camilla Magliano della Podistica Torino in 34 minuti e 4 secondi ha frantumato il tempo che durava dal 2016 di Francesca Bellezza del Valsusa Running Team in 35′ e 17. Edizione delle prime volte che nella Classic dietro a Ghiano ha visto salire sul podio Simone Eydallin del Team Dynafit, secondo 28 secondi dopo. Terzo Fabio Cavallo del Team Marguareis (1 minuto e 38 secondi dopo il vincitore). Prime tre donne: Elisa Giordano del Team Marguareis in 1 ora, 3 minuti e 22 secondi e 20ª nella classifica assoluta. Seconda Irma Chiavazza del Pomaretto e terza Giusy Balilla del Valsusa Running Team.

Nella Up (sola salita con arrivo alla Croce) vince Eric Manfredi dei Des Amis in 29 minuti e 56 secondi, secondo Manuel Bortolas della Podistica Torino e terzo Marco Testino della Claudio Testino. Per le donne, dietro alla nuova detentrice del record Camilla Magliano (settima assoluta), ecco Silvia Bellotto della Podistica Torino, poi Sonia Meleca del Valsusa Running Team.

La 35ª Corsa al Monte Musinè (Manifestazione Regionale di Corsa in Montagna) e il 18° Memorial Cesare Bonino ha avuto un nuovo entusiasmante e aggiungiamo coraggioso capitolo della sua storia. Un ringraziamento va a Gabriele Abate e tutto il Valsusa Team Running per l’organizzazione accurata come sempre e le disposizione anti Covid-19 seguite in maniera meticolosa. Un plauso anche all’impegno di tutte le associazioni Fidas, Gruppo Alpini, Gruppo Pensionati, La Piota, Squadra Aib e Usd Caselette che permettono lo svolgimento di quella che oltre ad una corsa è anche una tradizione per Caselette.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.