CESANA, IL PRESEPE ARTISTICO DI BOUSSON HA 8 NUOVI ANGELI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI CESANA 

CESANA TORINESE – A vegliare quest’anno sul presepe di Bousson, caratteristica frazione alpina, saranno gli otto splendidi angeli, che con la loro maestosità (alti circa 2 metri e cinquanta) faranno da cornice alla magia del presepe composto da quaranta figure a grandezza naturale. Sabato 8 dicembre alle ore 16.30 alla presenza del sindaco Lorenzo Colomb si terrà l’inaugurazione del presepe che resterà esposto sino al 6 gennaio 2019.

Quest’anno il presepe artistico di Bousson, a cura del gruppo Contempora di Raquel Barriuso Diez e Vittorio Amedeo Sacco, si è arricchito di nuove figure, e verrà allestito con una nuova e più completa scenografia. Inoltre, grazie anche ai contributi del Comune di Cesana Torinese, sono state completamente restaurate tutte le oltre quaranta figure che lo compongono.

Il progetto del presepe artistico di Bousson nasce con la volontà di rappresentare in modo iconografico e fiabesco le figure della Natività ed i Re Magi; per le figure, che rappresentano la vita quotidiana, si è inoltre prestata molta attenzione alle tradizioni del territorio, raffigurandole con gli abiti tradizionali, ed inserendo vari oggetti tratti dalla vita quotidiana locale, come le “semnere” sorta di ceste in legno con manici, che un tempo venivano utilizzate per il trasporto delle patate e le gerle usate per portare il fieno.

Sono stati anche rappresentati vari mestieri che erano storicamente presenti nella borgata come il contadino, il pastore, il falegname, il cacciatore, la venditrice di formaggi e altri ancora. Altre figure rappresentano i lavori che venivano svolti giornalmente nella grangia: il mungere il latte, l’accudire agli animali da cortile come galline ed oche, il filare la lana ed altro ancora.

Inoltre è stato rappresentato anche il mezzo di trasporto dell’epoca, utilizzato da tutti nella borgata ossia un carretto con cavallo a grandezza naturale. Le figure sono state dipinte dall’artista Valeria Tommasi.

Sempre a Bousson, dall’8 dicembre al 6 gennaio 2019 presso il museo Casa delle Lapidi, è possibile visitare anche la mostra dal titolo “Bousson 1850 – 1950 Usi, costumi e tradizioni nel matrimonio”. Giorni ed orari apertura mostra (ingresso libero): 8 – 9 – 27 – 28 – 29 – 30 – 31 dicembre e dall’1 fino al 6 gennaio 2019 dalle ore 15 alle 18.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.