CIRO GRILLO E LA DENUNCIA PER STUPRO: PARLA IL VALSUSINO CHE HA OSPITATO LE RAGAZZE NEL SUO B&B

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
L’albergatore Daniele Ambrosiani, di Oulx, da alcuni anni vive e lavora in Sardegna: ieri è stato intervistato da Mediaset

OULX / PORTO POLLO (SARDEGNA) – Chi vive in alta Valsusa ieri sera avrà riconosciuto in tv Daniele Ambrosiani, che è stato intervistato dalla trasmissione tv Quarto Grado su Rete 4, nell’ambito delle indagini sul presunto stupro in cui sono coinvolti il figlio di Beppe Grillo, Ciro, e altri suoi amici.

Un caso di cronaca scoppiato nell’estate 2019 in Sardegna, dopo la denuncia della ragazza, ma che sta avendo risvolti nazionali dopo il discutibile video di pochi giorni fa in cui Beppe Grillo prende le difese del figlio e dei suoi amici, criticando ingiustamente la ragazza per aver denunciato lo stupro solo una settimana dopo.

Da alcuni anni Daniele Ambrosiani si è trasferito da Oulx in Sardegna, più precisamente a Porto Pollo, dove con la compagna ha un B&B e fa l’istruttore di kite.

E proprio in questa struttura ricettiva ha alloggiato, durante le vacanze del luglio 2019, la ragazza che ha denunciato lo stupro, che sarebbe avvenuto proprio nella villa di Grillo, in Costa Smeralda.

L’albergatore valsusino ha raccontato ai microfoni di Quarto Grado i giorni successivi a quella drammatica notte, e dell’ospitalità fornita alla due ragazze: “Abbiamo conosciuto meglio una delle due giovani. L’amica è poi arrivata solo per qualche giorno – ha detto Ambrosiani in tv – la giovane che si è fermata di più mi sembrava una brava ragazza. Era venuta qui con i genitori e la sorella in vacanza. Poi i genitori andavano e venivano, mentre lei è rimasta qui con la sorella più piccola, che era stata affidata a lei…ma davvero era una ragazza in gamba, sportiva. Una delle due ragazze credo quasi sicuramente che fosse una modella e anche l’altra avrebbe potuto benissimo farlo, era alta 1 metro e 80, aveva 18 anni…erano due belle ragazze, ma non direi appariscenti. Soprattutto la ragazza che abbiamo conosciuto meglio sembrava una timorata di Dio, sembrava la ragazza che ogni papà vorrebbe avere come figlia”.

“Ma bevevano?” chiede la giornalista di Mediaset ad Ambrosiani: “Non che io mi ricordi” ha risposto l’albergatore valsusino.

E dopo quella notte del 17 luglio 2019, data del presunto stupro? “Da lì in poi loro due non erano più le stesse – rivela Daniele Ambrosiani alla trasmissione Quarto Grado – si vedeva che era successo qualcosa…per darci una ragione di questo cambiamento, io e la mia compagna abbiamo pensato che avessero litigato tra loro per qualche motivo. Il giorno stesso o il giorno dopo. una delle due ragazze, quella che conoscevamo meglio, ci ha chiesto una bici per andare a Palau a fare delle commissioni. Sono rimaste ancora una settimana qui a dormire. Noi le vedevamo far colazione e poi stavano in camera a studiare o andavano in spiaggia. Mi sembra che di sera non siano più uscite. Quando abbiamo saputo il fatto (le indagini sul presunto stupro di una delle due ragazze ndR) siamo rimasti basiti”.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

10 COMMENTI

  1. Gabriele 2 ma non ti rendi proprio conto di non essere né simpatico né tanto meno ironico? Questo tuo ripetere continuamente lo stesso commento non è solo irritante e di cattivo gusto ma anche offensivo ed inopportuno verso la reale sofferenza altrui. Mi stupisce che dalla redazione non provvedano a bloccare certi commentatori idioti!!

    • R.R., Gabriele è un Troll. Si diverte a provocare reazioni sdegnate come la tua.
      Oltre all’ intervento dei responsabili del giornale, l’unico sistema per evitare di fare il suo gioco è di non rispondere alle provocazioni.
      La regola.è:
      NON DATE DA MANGIARE AI TROLL!

      • Più che altro Gabriele mi pare un povero sfigato. La redazione dovrebbe non pubblicare i suoi commenti da cerebroleso, ma mi viene il dubbio che alla redazione piaccia questo “giochetto”.
        .

  2. Dai diciamo la verità, abbiamo bevuto,ci siamo divertiti.e lo abbiamo fatto!
    Ma una volta tanto c’è la vogliamo prendere la nostra responsabilità!!
    I soldi non vi mancano sono tutti figli di papà,la parola LAVORO ,non sanno nemmeno cosa sia.Adesso comportatevi perlomeno da uomini!
    Comunque sia, come vadino le cose non vi fanno niente ,al limite c’è qualche multa detentiva. Grillo può permettersi l’avvocato di Amanda Nox, In Italia criminali e assassini sono fuori ci sono le leggi sbagliate.siete in una botte di ferro.

  3. Il video che hanno sull’ accaduto sono certa che spieghera’ di certo com’ e’ andata.Cosa che sanno sono loro che eran presenti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.