COAZZE, AL VIA LA FESTA DEL CEVRIN / TUTTO IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COAZZE – Sabato 14 e domenica 15 ottobre a Coazze si svolgerà la diciassettesima edizione della Festa Rurale del Cevrin, ossia la tradizionale fiera dei prodotti agro-alimentari di qualità delle montagne della Val Sangone. La manifestazione è patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino ed è un’occasione per conoscere la realtà produttiva e le iniziative di sviluppo socio-economico della montagna torinese. “Cibo & territorio alpino” è il marchio che rappresenta la sfida per rivendicare uno spazio importante di confronto e promozione delle “Terre Alte”, territori che si confrontano con un mercato alimentare sempre più omologato e condizionato dalle grandi aziende internazionali. Per questo programma dell’edizione 2017 della Festa Rurale prevede anche una rassegna dei formaggi d’alpeggio.

Sabato alle ore 18 nella sala conferenze dell’Ecomuseo dell’Alta Val Sangone sarà presentato il libro dal titolo “Valsangone. Itinerari nella valle di mezzo” di Maurizio Gallo. A seguire si svolgerà una serata musicale presso il Palafeste del parco comunale con la presenza del duo Bìn Ciapà.

Domenica 15 la Festa Rurale sarà inaugurata alle 10 in piazza della Vittoria, con la sfilata della Filarmonica di Coazze e del gruppo majorettes “Happy Blue”. Al termine, nella sala conferenze dell’Ecomuseo saranno presentate la guida ai caseifici d’alpeggio redatta dai tecnici e dal direttore generale dell’Asl TO3 e la guida del Sentiero del Cevrin. Dalle 10 alle 19 ci sarà “La Via del Gusto” in viale Italia e nelle piazze del centro storico, con i prodotti agroalimentari tipici dei territori alpini italiani e della Maurienne. Di particolare interesse i formaggi d’alpeggio come il Cevrin, le patate di montagna e, più in generale, le specialità di stagione del Paniere dei prodotti tipici della provincia di Torino.

A partire dalle 10 la cooperativa Erica proporrà anche un punto informativo sul compostaggio domestico, mentre dalle 14 in avanti si terranno laboratori per scoprire i segreti del suolo e del compostaggio dei rifiuti organici, a cura dell’associazione “Apriti Scienza”. Dalle 10 in avanti si terrà la mostra delle capre Camosciate delle Alpi e delle mucche della razza Barà Pustertaler. Alle 15 si potrà assistere alla dimostrazione della mungitura, organizzata dall’associazione dei produttori del Cevrin. Sempre alle 15 i panettieri che si fregiano della De.Co. terranno un laboratorio di panificazione. Il Parco Naturale delle Alpi Cozie organizzerà alle 15:30 una dimostrazione di caseificazione. La degustazione guidata dei formaggi d’alpeggio sarà tenuta dalle 15 alle 16 dall’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio).

Alle 17:30 si svolgerà il rito della transumanza del gregge di capre Camosciate delle Alpi dagli alpeggi del Sellery al centro di Coazze e sempre alle 17:30 una giuria dell’Associazione Regionale Allevatori sceglierà la “Miss Ceura”. Lo showcooking delle 16 sarà curato dalla scuola di cucina del CFIQ di Pinerolo. Si potrà anche andare alla scoperta delle tradizioni artigianali, con le scuole di intaglio del legno e con i filatori del gruppo “I nostri antichi mestieri”. Un laboratorio di tessitura all’aperto sarà organizzato a partire dalle 10 dall’associazione “La Piasi” e dal gruppo migranti dell’associazione “L’Ulivo”. Verrà mantenuta la tradizione della Messa in francoprovenziale, alle 11:30 nella chiesa della Confraternita.

All’Ecomuseo l’artista Dario Colombotto Rosso proporrà la mostra di pittura denominata “Mutazioni arboree. Ritorno ala natura”. I bambini potranno partecipare alle passeggiate a cavallo, giocare con gli scacchi giganti e altri giocattoli in legno o rotolarsi nella piscina di fieno. In piazza Cordero di Pamparato alle 16 si disputeranno la corsa delle rotoballe a squadre miste e il palio delle rotoballe dei bar di Coazze. Sul versante turistico-sportivo, da ricordare l’escursione in mountain bike sino agli alpeggi del vallone del Sellery, organizzata dall’associazione Valsangone Outdoor.

Il ritrovo dei partecipanti è fissato per le 9:15 in piazza Pertini e il rientro avverrà nel pomeriggio. L’associazione “Duma c’anduma” organizzerà invece un’escursione a piedi al “Roc du termou”, con ritrovo in piazza De Vitis alle 7:30. Per le prenotazioni si può contattare il numero telefonico 393-4091729. Inoltre l’associazione “Duma c’anduma” e l’Ecomuseo dell’Alta Val Sangone proporranno sabato 14 un’escursione ai laghi della Balma, con ritrovo alle 7:30 in piazza Cordero. Alle 17:30 di domenica 15 si terrà l’estrazione di due forme di Cevrin tra gli escursionisti partecipanti all’iniziativa “I rifugi del Cevrin”. Dalle 14 alle 17:30 in piazza Cordero di Pamparato sarà disponibile la palestra di arrampicata della sezione del CAI di Coazze, gestita dal Soccorso Alpino Valsangone.

Per saperne di più e consultare l’intero programma della manifestazione è possibile visitare il sito www.comune.coazze.to.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.