COAZZE, NEL WEEK END LA FESTA DEL FORMAGGIO CEVRIN: TUTTO IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di LUCA MARTIN

COAZZE – Con l’avvento dell’autunno torna, puntuale come sempre, la Festa Rurale del Cevrin di Coazze, giunta quest’anno alla 16a edizione.
La kermesse eno-gastronomica coazzese, punta a rivendicare e sottolineare la bontà e l’importanza della promozione delle “Terre Alte”: da qui, lo slogan “Cibo&Territorio Alpino”.
Un programma densissimo di eventi è pronto ad accogliere i visitatori, nel week-end tra il 15 e il 16 ottobre.
Come evento di apertura, abbiamo una novità per la fiera, con la conferenza: “Suolo e qualità alimentare”.

La discussione, che si terrà presso la Sala Conferenze dell’Ecomuseo, si incentrerà sulla grande importanza per quanto riguarda la tutela dei pascoli alpini del Comune di Coazze e sarà realizzata in collaborazione con la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino e con la campagna di SlowFood PEOPLE4SOIL. Saranno presenti all’incontro il ricercatore NatRisk dell’Università di Torino Ermanno Zanini, il sig. Luca Battaglini dell’Università degli Studi di Torino, il sig. Angelo Calmi della Horizion s.r.l e la sig.ra Raffaella Ponzio di SlowFood.
Al termine dell’evento, sarà offerto un aperitivo con prodotti tipici.

image

Nella medesima location, dalle ore 16.30, sarà presentato il nuovo Piano di Sviluppo Locale nel periodo tra il 2014 e il 2020, presentato dal Presidente GAL Escartons e Valli Valdesi Patrizia Giachero. Anche qui, una volta conclusa la presentazione, si potrà approfittare di un delizioso aperitivo a base di prodotti territoriali.

La giornata di sabato si concluderà con una cena solidale per aiutare la ricostruzione dell’ospedale del Comune di Amandola, Paese dei Monti Sibillini violentemente danneggiato dal terremoto che ha sconvolto il centro Italia nel mese di agosto. L’appuntamento è alle ore 19.30.

Ad allietare la serata e la cena dei presenti, interverrà la musica del gruppo folk-rock degli Alta Pressione.
Congedata con gusto (è proprio il caso di dirlo) la giornata di sabato, la Fiera di Coazze si getta a capofitto nel programma domenicale che sarà inaugurato dalle ore 10.00, presso Piazza della Vittoria, con la partecipazione dei Sindaci di Villar Dora, Giaveno e Almese oltre alla presenza dei Sindaci di Villargondran e di Saint Jean de Maurienne. Saranno presenti, inoltre, il Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Mauro Laus, Marco Marocco della Città Metropolitana di Torino e Monique Marchandot, Presidente del Comité de Jumelage Decazevile – Coazze.

Le autorità, tutte insieme, procederanno poi a sfilare per le vie del paese, fino al Parco Comunale. Il Loro cammino, sarà accompagnato dall’Esibizione della Banda Filarmonica Coazzese e del Gruppo Majorettes Happy Blue.
Durante l’intera giornata di domenica, saranno allestiti lungo i viali della cittadina stand, banchi di prodotti tipici e saranno messi in mostra prodotti agro-alimentari e gastronomici delle valli alpine.

In contemporanea allo svolgimento della Fiera si terrà dalle ore 10.00, presso Viale Italia 1961, la dimostrazione I Nostri Antichi Mestieri, dove il gruppo Antichi Mestieri di Coazze, mostrerà al pubblico come erano solite avvenire la tessitura e la filatura tradizionale. Durante la visione, saranno esposti manufatti artigianali e saranno anche offerte prove pratiche per il pubblico.

Nello stesso luogo e sempre dalle 10.00, vi sarà un’ulteriore dimostrazione intitolata L’Arte dell’ Intagliare il Legno, con conseguenti dimostrazioni ed esposizioni.
Alla stessa ora, saranno allestiti in Piazza Gramsci vari stand di prodotti alimentari francesi, presentati dagli ospiti dei Comuni di Decazeville, Saint Jean de Maurienne e Villargondran. Vi sarà, inoltre, una Mostra Mercato del Fungo Porcino di Coazze, gestita dall’Associazione GECO per la tutela e la raccolta del fungo porcino a Forno di Coazze.

Saranno presenti anche attività ricreative, a stretto contatto con i nostri amici animali. Nel dettaglio: dalle ore 10, in Viale Italia 1961, i maneggi del territorio promuoveranno delle divertenti passeggiate a cavallo, dalle 11 saranno presentate attività dimostrative della proposta formativa “DIVERTISUOLO”, presso il Laboratorio del Suolo all’interno dell’Ecomuseo.
Sempre in Viale Italia 1961, sarà anche allestita la mostra “Dalla Terra alla Tavola”, dedicata alla filiera del latte e del formaggio.

Dalle 11.30 ci sarà spazio per l’ambito religioso, con la pronuncia della Santa Messa il lingua Francoprovenzale presso la Chiesa della Confraternita.
Sarà poi presentato, alle ore 12.00, il progetto “Patate 2.0” per promuovere la patata di montagna della Val Sangone, con seguente degustazione di patatine fritte.
Tra le 14.30 e le 17.30 ci sarà un ampio spazio dedicato ai più piccoli, con numerose attività di animazione come “Il Buon Pane di Coazze” e “Di Corsa con le Rotoballe”.

Ci si avvia poi alla conclusione con la discesa dagli alpeggi delle greggi di Capre Camosciate verso il loro ricovero invernale, prima della 5a edizione di “Miss Ceura”, dove saranno selezionate le migliori capre di razza Camosciata delle Alpi a cura dell’Associazione Provinciale Allevatori, prima di salutare l’edizione 2016 della Fiera Rurale del Cevrin alle ore 19.00

GUARDA TUTTO IL PROGRAMMA:

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.