IERI 4 ORE DI CODA AL FREJUS: INTERVENTO DELLA CROCE ROSSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Sempre più grave la situazione sull’Autofrejus: ora sono i 10 km di coda da Oulx a Bardonecchia per raggiungere il Traforo del Frejus. Centinaia di auto e mezzi fermi in autostrada. Il tutto per i controlli della polizia sui due lati del traforo, unito all’alta affluenza di turisti in direzione di Bardonecchia e verso la Francia. Su disposizione della Prefettura, sul posto si stanno recando le ambulanze della Croce Rossa di Susa e il Nucleo Cucina Emergenza del Comitato di Settimo, per poter dare cibo e ristoro a bambini e famiglie bloccate lungo il tragitto.

Situazione sempre più difficile al tunnel del Frejus: intorno alle 17, la Sitaf ha comunicato che l’attesa per passare il confine da Bardonecchia a Modane si è prolungata di ben 4 ore.
È in atto, su richiesta della prefettura di Torino, una valutazione di intervento al Frejus per supporto e assistenza agli automobilisti in coda.

Ore 22.40 e continuano i disagi sull’autostrada 32, tra Oulx e Bardonecchia: la coda chilometrica sembra non finire mai. I volontari della Croce Rossa sono posizionati sulle piazzole di sosta per distribuire bevande calde, coperte e viveri, oltre a prestare soccorso ai tanti turisti che hanno scelto di recarsi in Francia in questo primo sabato veramente invernale della stagione, con la neve che finalmente si è fatta vedere. Da Sitaf rassicurano che gli automobilisti non saranno costretti a trascorrere la notte sull’autostrada: la situazione dovrebbe migliorare da mezzanotte.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Che le autorità italiane sono come al solito non in grado di prevenire le emergenze
    Alle 17 all’ingresso autostradale di Oulx
    direzione Bardonecchia non c’era alcuna segnalazione né un addetto a deviare il traffico
    La maggior parte degli automobilisti intrappolati sono persone che sarebbero uscite a Bardonecchia

  2. Penso che sia scandaloso che nel pomeriggio non ci fosse nessuno a bloccare l’ingresso in autostrada, visto che molti vogliono solo andare a Bardonecchia

  3. Per me è scandaloso che la Croce Rossa Italiana intervenga a rifocillare G R A T I S con “Bottiglie Acqua minerale litro +GENERI CONFORTO” a festaioli incalliti che a Bordo di MACCHINE LUSSUOSE si recano in Francia per raggiungere il Top delle località sciistiche! Plauderei all’iniziativa CRI se facessero pagare il SERVIZIO per autofinanziarsi in occasioni di future calamità naturali, ma in questo contesto – ricconi che trascurano la nostra Valle a bordo di Mercedes/BMW/SUV lo vedo un insulto al buon senso. Ma siamo diventati tutti ricco_glio_niti ? ho una Renault4 mod.1998, ma quando ritorno alla Montagna Condovese per rivedere mia madre quasi novantenne un floüt di segale,pane salame in macchina manca MAI ! Ci vuole buonsenso, capire la Natura! Buon Anno a pane cipolla senza generi di conforto G R A T I S. Avete voluto la bicicletta? Pedalate veloci senza Croce Rossa a coccolarvi.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.