COME FUNZIONA IL FILLER ESTETICO: ALCUNI CONSIGLI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Il filler estetico è probabilmente uno degli interventi di medicina estetica più richiesti e consiste nell’inserimento tramite iniezione di una sostanza all’interno dei tessuti cutanei e sottocutanei col fine di ripristinare una perdita di volume o di aumentare il volume esistente. Il dottor Francesco Bruno, che opera sia nel suo studiomedico di Chieri sia presso il Poliambulatorio ES, esegue diversi trattamenti di filler estetico a settimana, e ha acconsentito a spiegare come funziona.

Il filler estetico viene utilizzato per cercare di migliorare diverse piccole imperfezioni, come nel caso degli interventi volti a donare volume alle labbra. Normalmente gli interventi di filler prevedono l’iniezione di alcune sostanze, come l’acido ialuronico, per ridurre alcuni inestetismi, come rughe, zigomi cadenti o labbra sottili, o ancora per migliorare l’aspetto di esiti di acne o di cicatrici, oppure semplicemente per rimodellare il viso. Le iniezioni, specie se contengono sostanze prodotte naturalmente dall’organismo come il collagene e l’acido ialuronico, vengono riassorbite nel tempo dall’organismo, con la necessità di ripetere il trattamento.

Uno dei filler a base di acido ialuronico di ultima generazione è Radiesse, che il dottor Bruno usa quando effettua interventi di filler estetico. Si tratta di iniezioni composte per il 30% da microsfere di idrossiapatite di calcio (composti a loro volta di ioni calcio e fosfato, presenti anche nel nostro tessuto epidermico) e per il 70% da soluzione acquosa di gel. Il suo utilizzo, inoltre, prevede un risparmio di materiale iniettato nella pelle di circa il 25-30%. Dato che si tratta di un prodotto basato su sostanze naturalmente presenti nel corpo umano, Radiesse è un prodotto al 100% biocompatibile, che stimola la naturale produzione di collagene.

Ha inoltre un risultato immediato, stimolando sin da subito il nostro collagene naturale: la sua azione è al contempo riempitiva e correttiva. Nel concreto, come funziona il Radiesse? Con la stimolazione del collagene naturale, in pochi mesi tende a scomparire il medium gelatinoso che va a formare le rughe e gli inestetismi, e i suoi fibroplasti formano un nuovo collagene naturale che aumenta il volume della zona interessata e rende la pelle più liscia.

I trattamenti col filler servono per corregge diversi inestetismi, specialmente nella zona viso. Vengono infatti eseguiti per correggere rughe periorbitali, pieghe nasolabiali, guance, aumento labiale cutaneo, aumento del volume della zona naso, piega del mento, contorno labbra, ‘zampe di gallina’, linea della mandibola, solco mascellare e anche per un ringiovanimento della mano. Normalmente un trattamento con il filler ha una durata variabile fra i 12 e i 18 mesi, a seconda di come il singolo organismo reagisce all’iniezione di filler.

(Informazione pubblicitaria a cura delle New Press)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.