CONDOVE, ATTENTI ALLE TRUFFE AL MERCATO: LA SEGNALAZIONE DI UNA LETTRICE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

mercato

di CORINNE NOCERA

Attenzione alle truffe al mercato di Condove: c’è un uomo che vende particolari attrezzi da cucina danneggiati. Nel suo banco del mercoledì mattina, il venditore attrae clientela facendo le classiche dimostrazioni dei prodotti, come quelle che si vedono in televisione.

Il problema è che davanti al pubblico, utilizzerebbe attrezzi in buono stato, poi al momento della vendita, consegnerebbe il prodotto rovinato all’interno di confezioni sigillate.

Lo spiacevole episodio è successo alla signora M.C., che ci spiega: “Mercoledì mi è capitata davvero una cosa schifosa: dovevo comperare un regalo ad una cara amica, allora mi sono diretta al mercato di Condove e ho trovato un banco con un attrezzo da cucina molto famoso anche in TV. Mi faccio fare tutto lo spiegone e decido di prenderlo, chiedo che sia tutto ok e visto che è imballato e l’uomo conferma che è perfetto, mi fido, pago e vado”.

La signora continua: “Questo alle 12,40 circa, poi ho dovuto prendere il pullman Condove – Fermi e lì ho scoperto che una vaschetta grande era rotta. Ma ormai il tipo aveva già caricato il furgone e se ne era andato. Avevo prontamente telefonato ad una cara amica che ha il bar proprio di fronte al banco del venditore”.
“Telefono subito e vistosi sgamato, il tipo chiude la comunicazione ed ancora oggi c’è la segreteria Wind”.
La malcapitata precisa ancora: “Non mi interessa della cifra, poteva essere uno o 200 euro, ma siccome si tratta di una persona in malafede, per il momento faccio girare e conoscere la notizia sui social e prossimamente andrò al mercato con la Finanza, perchè – continua – avrebbe dovuto essere onesto e dirmi che me lo avrebbe cambiato, invece mi ha attaccato il telefono e da mercoledì alle 13 ad ora c’è la segreteria”.
Chiedete sempre di controllare ciò che comprate, poichè altre persone avrebbero acquistato gli stessi prodotti nel banco incriminato, trovandosi con dei pezzi in meno nella dotazione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.