CONDOVE, DAL 7 ALL’ 11 OTTOBRE LA FIERA DELLA TOMA”, ECCO IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

fiera_toma_condove

di Valentina Plano

Valorizzare le produzioni d’alpeggio sarà il punto focale della prossima edizione della Fiera della Toma di Condove: gli intenditori alla ricerca della toma prodotta in altura durante l’estate verranno infatti guidati – oltre che dal fiuto – dalle coccarde colorate apposte ai banchi dei produttori presenti sulla piazza il 10 e l’11 ottobre. Questa e molte altre novità caratterizzeranno la ventiseiesima edizione  della kermesse condovese: un nuovo regolamento con una più razionale disposizione degli oltre 200 espositori, più spazio per le attività dedicate ai bambini, la ricca e suggestiva mostra di Tino Aime nella chiesa vecchia di San Pietro e quella del Gruppo 33 sui prodotti tipici della Valle in Municipio, le degustazioni in piazza guidate dagli esperti Onaf, i parcheggi affidati alla gestione dei Vigili del Fuoco; poi cene a tema, musica rock e tradizionale, cibo di strada e birra artigianale, teatro, mostre, sport, presentazioni di libri e ricerche.

Per noi la Fiera della Toma non è un semplice momento commerciale o di intrattenimento ma la festa della nostra cultura e del nostro territorio e il riconoscimento della dura vita del margaro –– sottolinea il sindaco Emanuela Sarti – Ma la nostra attenzione non va solo alla tradizione e al passato, quanto invece ai molti giovani che stanno tornando consapevolmente a questo mestiere con mentalità nuova e volontà di innovazione”.

 Grazie alla collaborazione con la Pro Loco di Condove quest’anno la Fiera sarà organizzata a settori meglio identificati – spiega l’assessore all’agricoltura e al commercio Andrea Tabone – il centro paese verrà dedicato esclusivamente ai prodotti locali: in Piazza Martiri la toma e in via Battisti e via Roma gli espositori del settore enogastronomico e ortofrutticolo. Un modo per iniziare a pensare di più alla qualità, alla valorizzazione del territorio e alla filiera corta”.

Da quest’anno, infatti, la Fiera sarà organizzata per tipologie merceologiche e geografiche, nell’intento di offrire ai visitatori un’esperienza diversa, che consenta di muoversi in modo più sistematico e scorrevole all’interno del paese. I settori espositivi saranno in totale sette. Importanza assoluta, nonché posizione di spicco nella centrale piazza del paese, sarà attribuita ai produttori di Toma e in particolare di Toma d’Alpeggio, vere anime della Fiera.

Lungo Via Battisti si troveranno i produttori e i commercianti eno-gastronomici, oltre ad un’area destinata esclusivamente ai “Formaggi d’Italia”, situata nella piazza adiacente il Palatoma, in cui sarà possibile fare un vero e proprio viaggio tra i prodotti caseari d’Italia, assaporando formaggi delle diverse tradizioni.

La parte superiore di Viale Bauchiero e la vicina Via De Amicis ospiteranno le fantasiose creazioni dei piccoli artigiani, mentre in via Roma troveremo l’anima “green” della Fiera, con una vasta esposizione di prodotti del settore agricolo/ecologico e della filiera del verde.

Infine, nella parte bassa del Viale Bauchiero e di Via Torino, si ritroveranno gli storici hobbisti e i venditori dell’usato.

Una Fiera, organizzata come sempre dal Comune di Condove e dalla Pro Loco in collaborazione con Coldiretti Torino che guarda in avanti e sempre più si ispira alle altri grandi manifestazioni del territorio piemontese, in cui piazze, vie e viali del paese cercano di dare risposte a gusti ed esigenze differenti. Elevata visibilità all’interno della Fiera sarà data inoltre alle numerose associazioni impegnate sul territorio condovese, che saranno presenti e disponibili nella piazza centrale.  I visitatori troveranno infine un settore della Fiera completamente dedicato alle birre artigianali, in cui degustare svariate tipologie di bionde, rosse ed ambrate ed apprezzare la bravura del mondo brassicolo valsusino e non.

Ecco gli altri punti chiave e le novità dell’edizione 2015, che per la giornata di domenica è insignita della denominazione di Fiera Regionale.

Toma Trail

Sabato 10 ottobre avrà luogo la prima edizione del Toma Trail, una delle novità più attese: una competizione di corsa in montagna che si snoderà attraverso i sentieri ed i vigneti della montagna condovese, sia a carattere competitivo con il percorso lungo 16 km, sia non competitivo per quello di 8 km. Il “Toma trail” nasce da un’idea di tre giovanissimi di Conodve e Caprie: Andrea Salvai, Nicolò Buti e Simone Chirio, e la loro brillante iniziativa permetterà di far conoscere e valorizzare la montagna condovese, proprio dove nasce la Toma; grazie al loro impegno e a quello di alcuni altri volontari, proprio in questi giorni si stanno ultimando le operazioni di pulizia dei sentieri e delle mulattiere che vedranno sfrecciare gli atleti durante la manifestazione. Partenza dal bar dell’area Gravio alle 16, arrivo in piazza Martiri tra le 17 e le 19. Premiazioni in serata nel corso della kermesse dedicata alla Toma, alla birra artigianale e allo street food.

Dai pascoli alla Toma

Nel 2015 l’Amministrazione Comunale ha commissionato uno studio sui pascoli, tutt’oggi in corso, i cui primi risultati saranno resi pubblici nella serata di venerdì 9 ottobre. Lo studio verrà illustrato dagli agronomi Giampaolo Bruno e Valentina Andreo: ci parleranno di superfici pascolabili e carico di bestiame, di come i pascoli di Condove rispecchino o meno la media regionale, faremo assieme alcune prime considerazioni sulle potenzialità dei pascoli e sulle produzioni casearie negli alpeggi, mettendo in risalto criticità e potenzialità.

La serata sarà anche l’occasione per conoscere Marzia Verona, nota scrittrice e blogger proprio sui temi della pastorizia, che ci presenterà gli ultimi suoi due libri “Lungo il sentiero” e “Pascolo vagante 2004-2014”, con la proiezione di immagini sulla montagna e la vita in alpeggio.

Con i bambini, giochi e caseificazione

I giocattoli di legno di un tempo, Pompieropoli e il mercatino dell’usato tra giochi e giornalini da vendere e scambiare. Ma in Fiera quest’anno con i più piccoli impareremo soprtattutto a conoscere il formaggio sin dalla sua produzione: come si fa una toma? quanto latte serve? come si crea? Ecco allora i laboratori sulla caseificazione che si svolgeranno nella giornata di domenica presso il cortile e la sala mensa della scuola elementare Bertacchi alle ore 11-14 e 15,30. I giochi saranno divisi in cinque tappe, un percorso che consentirà di conoscere le razze bovine da latte, la mungitura, la giornata dell’allevatore e del margaro, il latte e il formaggio. Alla fine dei cinque giochi ai bambini verrà mostrato come si crea il formaggio e potranno mettere in pratica le nozioni appena apprese, partecipando attivamente alla produzione del formaggio.

Il Parco Alpi Cozie che, come l’anno scorso, metterà nuovamente a disposizione l’attrezzatura necessaria e Rosario Decrù, tecnico del Parco, mostrerà ed insegnerà ai bambini come si produce una Toma. I giochi e i laboratori, organizzati e svolti assieme all’associazione “Tribù delle mamme” saranno aperti anche ai genitori che potranno seguire i loro figli nelle diverse attività.

 I Vigili del Fuoco gestiscono i parcheggi

Quest’anno i parcheggi esterni al paese saranno gestiti dai Vigili del Fuoco volontari di Condove ed i proventi andranno a favore del “Progetto Aps” promosso dall’Associazione Pompieri Condovesi Onlus per l’acquisto di una nuova autopompa serbatoio.

La degustazione in Piazza

I tecnici dell’ONAF nella giornata di domenica ci guideranno alla degustazione delle tome locali direttamente in Piazza Martiri, cuore della Fiera,. Impareremo a conoscere le tome e valutarne il peso, la forma, il latte e molte altre caratteristiche nascoste.

Le coccarde per i produttori di Toma

Quest’anno tutti i produttori saranno contraddistinti da coccarde di colore diverso per indicarne la produzione in alpeggio da quella in pianura. Da sempre fiore all’occhiello della nostra montagna, le tome di Condove da alcuni anni sono contraddistinte anche dal marchio “Toma di Condove”, che le rende una produzione unica ed inimitabile.

“Dolce” Matolda

In occasione della XXVI edizione della Fiera, è stato creato dal panificio Nostus un nuovo dolce che si ispira alla storia e alla leggenda della montagna condovese. La focaccia dolce “Matolda” è ispirata alla principessa longobarda che si narra sia sepolta sulle alture di Condove, a 2.084 metri di altitudine, proprio dove sorge l’alpeggio comunale.ù

L’arte dell’intaglio su legno… e su toma!

L’edizione 2015 vedrà per il 5° anno consecutivo la partecipazione della Scuola di Intaglio di Chiomonte, i cui scultori si diletteranno non solo nell’intaglio su legno, ma anche… su toma. Sarà possibile vedere gli intagliatori all’opera sia sabato 10 che domenica 11 presso il cortile delle scuole elementari. La storia della Scuola di Chiomonte è antica, anche se la data di fondazione ufficiale risale “solo” al 1982. Storicamente condotta da Emilio D’Amelio, la Scuola ha sede nei locali del centro storico e organizza ogni anno da novembre a marzo corsi di intaglio e tornitura del legno. Maestro storico della Scuola fu per 24 anni Elio Favro, sostituito dopo la sua scomparsa da Giorgio Faure, di origini condovesi. Gli scultori, tra cui anche alcuni condovesi, partecipano spesso a concorsi e organizzano mostre, nell’ottica di non dimenticare gli antichi mestieri e le tradizioni delle vallate alpine.

LE MOSTRE

Tino Aime, “Omaggio a Condove” nella vecchia parrocchiale

Due prestigiosi appuntamenti si terranno nella giornata di venerdì 9 ottobre 2015 alle ore 19: la riapertura della chiesa vecchia di San Pietro e, contestualmente, l’inaugurazione della mostra di Tino Aime “Omaggio a Condove”. L’antica parrocchiale sita nel centro storico, presso l’omonima piazza San Pietro, fino agli anni ’60 era stato il cuore pulsante della comunità cattolica condovese e da decenni era chiusa al pubblico. La riapertura segue alla prima fase dei lavori di bonifica dall’amianto, di consolidamento strutturale, rifacimento del tetto e restauro interno di parte degli affreschi. In questo contesto, che ha visto realizzarsi una fruttuosa collaborazione tra la Parrocchia di San Pietro in Vincoli ed il Comune, la personale di Tino Aime “Omaggio a Condove” rappresenta un’occasione imperdibile con le opere ispirate alla montagna e alla vita contadina le celebri incisioni. La mostra sarà visitabile per tutto il periodo della Fiera della Toma, con orario continuato, e rimarrà aperta fino al 1° novembre, con i seguenti orari:

  • lunedì -venerdì dalle 17 alle 20
  • sabato-domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20

I prodotti di Gustovalsusa, le foto nell’atrio del Municipio

L’idea è del Gruppo 33 di Condove: dall’8 e fino al 16 ottobre nell’atrio al primo piano del Municipio sarà esposta una serie di belle immagini fotografiche dedicate ai prodotti tipici della Valle di Susa. Gli autori: Ugo Bar, Eleonora Blandino, Alberto Castagno, Stefano Climenco, Daniele Garnero, Piero Midellino, Ernestina Perono, Enrico Pesando, Fulvio Senor. Paola Tabone, Claudio Tomassetto. Inaugurazione giovedì 8 ottobre alle ore 18. Orario visite: sabato 10 e domenica 11 dalle ore 10 alle ore 19 e negli altri giorni in orario apertura uffici.

Mocchie su Topolino grazie alle scuole. Il loro lavoro in Biblioteca

Lo sapete che Condove finirà presto niente meno che su Topolino, il famoso fumetto? “1, 2, 3… terra!” è il concorso, proposto dal FAI al quale lo scorso anno hanno partecipato le classi 2°A e 2°B della Scuola Secondaria di Condove, lavorando sulla cultura rurale di Mocchie.

Esattamente lo scorso autunno, accompagnati dalle loro insegnanti Tiberti e Bianciotto, i ragazzi hanno raggiunto Mocchie a piedi, hanno fotografato e preso appunti. Ma soprattutto hanno osservato la natura circostante e in particolare si sono resi conto dell’ambiente rurale e dei suoi cambiamenti. Da allora, con ricerche ed interviste, si sono documentati sul passato e sul presente di Mocchie, creando un album con foto, didascalie e disegni. I ragazzi hanno così vinto il premio speciale Topolino riservato alle “Classi Amiche FAI”: una giornata speciale all’interno dell’EXPO di Milano, lo scorso 18 maggio, con la cerimonia di premiazione presso la Cascina Triulza.

Ma il premio non si ferma ad EXPO: disegnatori e sceneggiatori del settimanale “Topolino” pubblicheranno una speciale storia ispirata all’elaborato dei ragazzi sul numero del celebre giornalino in uscita il 21 ottobre. In occasione della XXVI Fiera della Toma il lavoro dei ragazzi diventa una mostra, dal titolo “Studio di un paesaggio rurale:  Mocchie”, che sarà esposta presso la Biblioteca Comunale, con ingresso in Via Roma 1. L’esposizione sarà inaugurata sabato 10 alle ore 11 e sarà visitabile con orario continuato durante i due giorni della Fiera.

Arte sacra a San Rocco

Domenica 11 ottobre, proprio in occasione della Fiera della Toma, altro importante appuntamento artistico presso la Chiesa romanica di San Rocco, in via Cesare Battisti.

In un tour d’eccezione, che dalla Chiesa di San Vittore a Pollenzo (patrimonio UNESCO) raggiungerà il Complesso Monumentale del Broletto a Novara, approda a Condove la mostra di arte sacra “La Via Crucis e la sua spiritualità”.  L’esposizione itinerante di arte contemporanea nasce dal progetto del “Collettivo 37 – Arte contemporanea” ed è stato curato dalla Dottoressa Cinzia Tesio.

Nella cornice della suggestiva San Rocco, saranno esposte le opere di Alberto Bongini, Roberto Borra (condovese di adozione), Carlo Iorietti ed Alessandro Merlo. Durante l’inaugurazione, che si svolgerà domenica 11 ottobre alle ore 11.30, sarà inoltre proiettato il filmato “Via Crucis37”, della videomaker Annalisa Allione, alla presenza del maestro scultore Mario Tallone.

La mostra, che rimarrà aperta con orario continuato per tutta la domenica della Fiera e fino al 25 ottobre, promette di essere un interessante connubio tra arte contemporanea e soggetto sacro, interpretato da artisti di massimo livello.  Gli orari, nei giorni successivi alla Fiera, sono i seguenti:

  • Dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20
  • Sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20.

banner fiera

Ecco il programma completo della manifestazione:

MERCOLEDI’ 7 OTTOBRE

Ore 21, Biblioteca comunale: presentazione del libro “Passaggio al Moncenisio”, Storia del regio architetto e misuratore Amedeo d’Harcourt e dei Marrons della Val Cenischia, di Pierangelo Chiolero.

GIOVEDI 8 OTTOBRE

Ore 18, Atrio del Palazzo Comunale: inaugurazione della  mostra fotografica “I gusti della Valsusa” a cura del Gruppo 33.

Ore 19,30, Ristorante Phoenix; cena a tema “ Incontrando il formaggio tipico Parchi Alpi Cozie” con toma e prodotti locali, in collaborazione con la Squadra AIB e il Parco Orsiera Rocciavrè.

VENERDI 9 OTTOBRE

Ore 19, vecchia parrocchiale di San Pietro in Via Matteotti, “Omaggio a Condove”. Inaugurazione di Tino Aime: un viaggio attraverso dipinti e incisioni, acquerelli e sculture. La mostra sarà visitabile per tutto il periodo della Fiera dalle 9 alle 19 e rimarrà aperta fino a domenica 1 novembre: lunedì – venerdì: 17- 20; sabato e domenica: 9- 12 e 16-20.

Ore 21, Scuole Elementari: inaugurazione dell’esposizione “Ricami Bandera”. A seguire, spettacolo teatrale “Un dono regale che valica il Moncenisio: sul filo della storia tra teatro e musica” a cura del gruppo “Teatro Insieme”, con la partecipazione del gruppo storico Granatieri di Sardegna Valle di Susa.

Ore 21, Biblioteca Comunale: “Dai pascoli alla Toma”. Presentazione degli studi per la valorizzazione dei pascoli comunali di Condove a cura degli agronomi Giampaolo Bruno e Valentina Andreo. A seguire, la scrittrice Marzia Verona presenta i suoi ultimi libri “Lungo il sentiero” e “Pascolo vagante 2004-2014” con proiezione di immagini sul lavoro in montagna e la transumanza.

SABATO 10 OTTOBRE

Ore 10 apertura della XXVI edizione della Fiera della Toma.

Allo stand Pro Loco vendita dei Toma Pass a 5 comprendente 4 degustazioni di toma, 1 di miele, 1 di vino o birra, 1 assaggio di pane. Con il Toma Pass vota il banco più bello e vinci una toma!

Ore 11, Biblioteca Comunale “Topo…lino e i topo… nimi!” Presentazione del lavoro  “Studio della morfologia di un paesaggio rurale – Mocchie” delle classi 3° A e 3° B delle scuole medie “G.F. Re”, vincitore del concorso del FAI – Fondo Ambiente Italiano – “1, 2, 3…terra!”. Lo studio dei ragazzi, incentrato sul paesaggio rurale della borgata di Mocchie, ha ottenuto, lo scorso 18 maggio, nella cornice dell’Expo di Milano, il “Premio Topolino” ed ha ispirato una storia a fumetti, in uscita ad ottobre sul celebre giornalino.

In contemporanea, apertura della mostra “I nomi e i luoghi” sui toponimi di Condove a cura dello storico condovese Giovanni Falco.

Corridoio delle Scuole Elementari, apertura esposizione di ricami Bandera e “Colori e moda degli anni 40”, a cura di Anita Bonaudo e della figlia Luisa Cigneti.

Ore 16, Area Gravio: 1° edizione del “Toma trail” – corsa podistica attraverso le cascine della Toma condovese: 3 cascine, 10 borgate, 16 km e 860m.

Ore 19, piazza Martiri della Libertà: “Toma e birra in festa”: street food e birre artigianali con musica rock dal vivo. Premiazione del Toma Trail.

Ore 20,30, salone Centro sociale don Viglongo: “Formaggi d’Italia”: degustazione guidata a cura di Aib e Onaf.

Ore 21, Salone parrocchiale “Frassati”: apertura della XVI rassegna teatrale Fervaje ‘d Bonimor con la commedia comica in tre atti “don Fedele Bertone, quanti guai in processione”, compagnia Volti Anonimi di Torino.

Ore 21,30, Mercato Coperto: Serata francoprovenzale a cura dei Fratelli Montgolfier.

DOMENICA 11 OTTOBRE

Ore 9 riapertura della XXVI Fiera della Toma, delle mostre e del “Canton dla Patata d Moce” in  piazza Bugnone con gli “altri” prodotti della montagna

Ore 10 partenza escursione in mtb sul percorso del Toma Trail e, a seguire, pranzo in Fiera. Percorso impegnativo con alcuni passaggi tecnici in discesa. Info e adesioni. www.Biketrack.it

Ore 11,30, chiesa di San Rocco: inaugurazione della mostra di arte sacra “La Via Crucis e la sua spiritualità”, esposizione itinerante di arte contemporanea nata dal progetto del “Collettivo 37 – Arte contemporanea” curato da Cinzia Tesio.

In Piazza Martiri fronte Scuole Elementari “Pompieropoli, con attività ludiche a cura dei Vigili del Fuoco.

Nel cortile retro Scuole Elementari con ingresso in Via Battisti, dimostrazioni di intaglio su toma a cura della Scuola di Intaglio di Chiomonte e giochi di legno per bambini

Ore 11-14-15,30, locale mensa delle Scuole Elementari  – ingresso in Via Battisti, dimostrazioni di caseificazione “Facciamo il formaggio con i bambini” a cura Ufficio Tecnico Parco Alpi Cozie.

Ore 12, Mercato Coperto: pranzo con menù a tema a cura del Ristorante Unplug.

 Ore14, 30 Palco in piazza Martiri: esibizione di danza del ventre a cura di Asd Time e Arabesque e, a seguire, spettacolo di danza a cura di “Emozione Danza”; ore 17.30 premiazioni dei vincitori del concorso “Balconi, giardini e orti fioriti”;  ore 18 chiusura della XXVI edizione della Fiera della Toma con premiazioni della giuria popolare e della giuria tecnica ONAF.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.