CONDOVE E IL MUSEO VALSUSINO DELLA RESISTENZA: IL LIBRO DI TABONE, MIDELLINO E BOETTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Gli autori del volume (Tabone, Boetto e Midellino) insieme al direttore di ValsusaOggi, Fabio Tanzilli, durante la presentazione alla Fiera del Libro di Torino

CONDOVE – Sarà presentato domenica 14 novembre, alle ore 11 presso i locali del ristorante Phoenix in via Magnoletto 18 il libro “Percorsi di Viaggio” edito da Impremix Edizioni Visual Grafika di Torino. L’ingresso è libero, a seguire un pranzo – in uno spazio diverso – dedicato alla memoria degli anziani (prenotazione obbligatoria).

L’iniziativa è promossa dall’Anpi di Condove – Caprie e vedrà come protagonisti i tre autori: Aurora Tabone, Luciano Midellino e Franco Boetto componenti il Direttivo Anpi di Condove – Caprie e curatori del museo. Dialogherà con loro Piero Del Vecchio, giornalista e autore di studi di storia locale.

Il libro ripercorre le tappe della costituzione del Museo, inaugurato nell’aprile di sette anni ro sono, la sua attività museale e culturale, il rapporto e i progetti in essere con le scuole del territorio ma è al tempo stesso traccia delle tematiche resistenziali nel dibattito odierno.

Anzitutto il ruolo che ha e può svolgere un Museo della Resistenza e la sua attività culturale nell’educare le giovani generazioni – e non solo quelle – all’antifascismo e ai valori che fondano la nostra Costituzione. Il ruolo delle donne nell’esperienza resistenziale, come utilizzare e valorizzare la memoria orale e i diari partigiani, gli oggetti che richiamano in qualche modo l’esperienza della guerra e della resistenza.

La narrazione evidenzia la passione per l’argomento e la volontà di dare seguito alle intuizioni e alle segnalazioni dei testimoni o di chi ha donato un oggetto al Museo. Stimoli per approfondire sul piano storico e della ricerca archivistica episodi del ventennio fascista e dell’esperienza resistenziale nel territorio condovese non ancora del tutto chiariti.

Chiedono il libro un capitolo dedicato ai sentieri partigiani ed uno agli oggetti presenti al Museo, in particolare dell’abbigliamento militare. Un tuffo nel passato, dunque, che merita un’ora della nostra attenzione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.