CONDOVE, IL CORONAVIRUS NON FERMA L’ASILO: UN VIDEO AL GIORNO DALLE MAESTRE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di CORINNE NOCERA

CONDOVE – Non c’è scuola per Coronavirus, ma le maestre inviano un video messaggio al giorno. Anche in Valsusa molti istituti scolastici hanno adottato questa iniziativa o stanno cercando di adattarsi con le lezioni digitali. Per la maggior parte delle scuole dell’infanzia invece, questo metodo di insegnamento e di contatto con i bambini non è ancora diffuso e organizzato in modo puntuale. Fino a qualche giorno fa, quando all’asilo Perodo di Condove le maestre hanno attivato il progetto “Studio da casa”, bello e stimolante per stare vicino ai bimbi anche in questo momento complicato. Distanti ma uniti.

Ogni giorno le maestre mandano un video messaggio con lavoretti, favole o consigli su attività da fare a casa. “È la prima scuola dell’infanzia in Valsusa che ha adottato questa modalità in modo puntuale – ci spiega Chiara, la coordinatrice didattica del Perodo – inviamo sul gruppo WhatsApp delle mamme uno o più video al giorno, ormai in modo costante”.

Chiara continua: “Abbiamo iniziato quasi per scherzo, ma vedendo che i genitori hanno accolto molto volentieri l’iniziativa, la stiamo portando avanti con entusiasmo. Arriverà un video anche dalla cuoca che spiega come fare il pane, la signora delle pulizie ha mandato un saluto e con commozione ha fatto sapere ai piccoli quanto le mancano. Cerchiamo di fare lavoretti con cose semplici, quello che si riesce a recuperare in casa. Oggi per esempio abbiamo colorato il sale con i sette colori dell’arcobaleno e abbiamo fatto la scritta “Tutto andrà bene”.

Le aule sono vuote, bambini e ragazzi non vanno a scuola in questo periodo. Questa decisione è stata presa a causa della diffusione del Coronavirus, come ormai tutti sappiamo. Tanti giorni a casa lontani da amici e maestre possono diventare lunghi da far passare, il disagio c’è per tutti. Chi ha bambini piccoli sa bene quanto la routine sia fondamentale per la loro serenità e come bastino anche solo quindici giorni per perdere la familiarità con un ambiente esterno a quello domestico. Ecco che la tecnologia viene in aiuto, grazie all’intelligente uso che ne hanno saputo fare a Condove e che sapranno farne tanti altri maestri e professori di tutta la valle e non solo.

“La filosofia della nostra scuola è accogliere a 360° genitori e bambini, abbiamo riscoperto la grande utilità di WhatsApp, è ad oggi il canale fondamentale per portare avanti la nostra missione”, conclude Chiara.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.