CONDOVE, IN INVERNO SOSPESO IL SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI DELLE BORGATE: ADDIO ANCHE AI BIDONI DELL’INDIFFERENZIATA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
di CORINNE NOCERA

Con una lettera ai cittadini, il sindaco di Condove Emanuela Sarti ha spiegato che il Comune, in collaborazione con Acsel, l’azienda che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti in Valsusa, sta avviando un progetto sperimentale dedicato esclusivamente alla zona montana, per contrastare gli abbandoni dei rifiuti e la riduzione dei costi di raccolta.

“Nelle scorse settimane avete ricevuto la bolletta della tassa rifiuti – scrive il sindaco ai condovesi – consapevole che il territorio montano non è paragonabile a quello del centro paese, quest’anno l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire sulle riduzioni tariffarie, cancellando alcune incongruenze e applicando uno sconto del 20%, per tutte le utenze dell’area montana”.

I problemi che il Comune deve affrontare sono principalmente tre: la vastità del territorio da servire dove vivono stabilmente poche persone, i frequenti abbandoni e i costi elevati da sostenere per il servizio di raccolta rifiuti nella zona montana.

Sarti precisa: “Per questi motivi, in accordo con Acsel, abbiamo deciso di apportare in via sperimentale alcune modifiche al servizio, tenendo insieme la necessità di garantire a tutti i cittadini e a tutte le zone del paese una raccolta efficiente con la volontà di ridurre i costi e, di conseguenza, la tariffa. Innanzitutto, per contrastare gli abbandoni selvaggi e garantire un maggior decoro e controllo del territorio, provvederemo allo spostamento di tre isole stradali:
– Isola a servizio borgata Magnoletto: dal ponte vicino al Gravio al tornante sotto la Pitunera;
– Isola di Chiambeiretto: dalla strada provinciale al tornante sotto la borgata Gagnor;
– Isola del bivio per Reni-Val Gravio: dalla strada provinciale al tornante sotto la borgata Tugno.
Saranno inoltre rimossi due bidoni dell’indifferenziata, il primo quello presente lungo la strada per Layetto, mentre il secondo lungo la strada per Maffiotto. Infine, anche i bidoni dalla borgata Maffiotto saranno rimossi”.

Ma i cambiamenti non finiscono qui, infatti verrà anche sospeso il servizio raccolta delle isole di borgata Grange, località Prarotto, strada per il Collombardo e strada per Reni-Val Gravio nel periodo compreso tra il 15 novembre ed il 15 marzo, perché, continua il sindaco: “Abbiamo verificato con Acsel che la quantità di rifiuto prodotto dopo il periodo estivo cala in maniera significativa, tanto da non giustificare il passaggio dei mezzi di raccolta con la tradizionale cadenza. Abbiamo perciò deciso di sospendere il servizio raccolta in alcune aree, potenziando i punti di raccolta di Frassinere e Mocchie in modo da permettere ai residenti delle borgate interessate da questo cambiamento di poter conferire i rifiuti senza difficoltà”.

Dal Comune presumono che questi tagli saranno già visibili nelle bollette del 2016, ma solo ad aprile si saprà se la sperimentazione appena avviata diventerà definitiva per gli anni a venire.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.