CONDOVE, LA SARTI NON SI RICANDIDA A SINDACO: AL SUO POSTO JACOPO SUPPO (PD)

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di EMANUELA SARTI (Sindaco di Condove)

Cari condovesi,

Si avvicina la scadenza per la consultazione elettorale del 26 maggio prossimo che riguarderà anche il nostro Comune, oltre che la Regione Piemonte e l’Unione Europea.

Al momento le cronache parlano d’altro ma presto le campagne elettorali prenderanno il via monopolizzando titoli e dibattiti e, per cogliere il momento ancora relativamente tranquillo, con il gruppo “Condove in Comune” che ho guidato in questi quasi cinque anni ho deciso di raccontarvi ora verso quali decisioni ci siamo orientati per concorrere al prossimo mandato.

Quando, nel mese di giugno del 2014, il 45% circa dei miei concittadini diede la sua fiducia alla mia lista e a me, e con essa gli onori e gli oneri connessi, assunsi il ruolo di sindaco consapevole di tutto ciò che avrebbe comportato, con entusiasmo e parecchia emozione.

In questi anni mi sono spesa al massimo delle mie possibilità e capacità con alcuni obbiettivi ben precisi: lavorare a vantaggio della mia comunità secondo il patto siglato con il programma elettorale e dare attenzione alle necessità di tutti, sempre nel rispetto di valori ben precisi. Anche l’attività svolta come assessore al turismo nell’Unione Montana è stata coinvolgente e produttiva, oltre che estremamente impegnativa.

Ma soprattutto ho lavorato per “far crescere” i componenti della mia maggioranza, un gruppo di condovesi per gran parte giovani e nuovi all’esperienza amministrativa ma dalle grandi capacità; delegando quanto più possibile, dando fiducia ai singoli e valorizzandone le competenze, imparando a mia volta moltissimo da ognuno di loro, condividendo sempre con l’intero gruppo scelte e progetti. E il risultato a mio avviso, e a detta di molti, è stato anche al di sopra delle aspettative.

Cinque anni fa venni individuata come possibile candidato sindaco anche per la mia precedente esperienza di assessore nel mandato 2004 – 2009. Ma ricordo, e lo ricordano anche coloro che ci affiancarono nel percorso, espressi la volontà di interpretare un ruolo che non necessariamente avrebbe comportato una ricandidatura, ben sapendo che avrei dovuto combattere con il mio carattere riservato in tutte le occasioni di visibilità richieste dalla posizione, e consapevole di situazioni personali non sempre conciliabili con gli innumerevoli impegni.

Per questo, Condove in Comune ha deciso di riproporsi per il mandato 2019 – 2024 ma il candidato sindaco non sarò io.

L’attuale vicesindaco Jacopo Suppo, individuato insieme al gruppo di maggioranza per le sue capacità, il carisma, l’ottimo lavoro svolto, l’attaccamento a Condove, la propensione al dialogo e la grande conoscenza delle dinamiche della nostra comunità ha accettato la candidatura confermando il buon lavoro di affiancamento fin qui compiuto.

La mia missione di tutor è compiuta ma, se voi elettori mi sosterrete nelle prossime elezioni con le vostre preferenze, resterò nel prossimo mandato come semplice consigliere: per dare continuità di supporto al gruppo e per il piacere di sentirmi ancora utile al mio paese, alleggerendo il mio carico di responsabilità per dedicare maggiore tempo alla famiglia e tornare al mio lavoro nella promozione turistica della Regione Piemonte, dove mi stanno aspettando per i nuovi progetti.

Ringrazio in primis i miei ragazzi per la fiducia concessami, i dipendenti comunali per il supporto e la pazienza e tutti i concittadini e non, per l’aiuto e l’incoraggiamento ricevuto in questi anni. Il lavoro è stato (e continua ad essere) incessante e a volte, lo ammetto, anche arduo, ma la consapevolezza delle tante cose fatte e delle solide basi posate, mi ripaga oggi di ogni preoccupazione e di tutte le ansie che, oggi più che mai, l’impegno amministrativo comporta.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.