CONDOVE, LA TRASFORMAZIONE DELL’EX CAMPO DI CALCIO: DA AREA ABBANDONATA A PARCO MULTIFUNZIONALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

riceviamo dal COMUNE DI CONDOVE

CONDOVE – Si chiama “Idee in campo” il nuovo percorso di progettazione partecipata avviato dall’Amministrazione con la comunità per trasformare l’area dell’ex campo sportivo di Condove in un parco multifunzionale: saranno quindi proprio gli abitanti del paese e dintorni a “scendere in campo” con proposte e bisogni, a partire dal questionario distribuito in questi giorni a tutte le famiglie, sino alla partecipazione agli incontri pubblici previsti per i mesi autunnali.
“I due punti saldi che guideranno la progettazione” spiegano l’assessore all’urbanistica Giorgia Allais e il consigliere Pierina Alleri che seguono l’iter “sono la presenza di spazi di aggregazione e il raccordo tra le vie principali del centro. Riteniamo infatti che questo ampio spazio, posto proprio al centro del paese, debba tornare ad essere un luogo frequentato e vivo come in passato, debba cioè essere ‘restituito’ alla collettività”.

L’ex campo sportivo condovese, infatti, dopo i decenni di utilizzo a fini sportivi è diventato uno spazio deserto per la maggior parte dei giorni dell’anno: una proprietà comunale che, pur non essendo più fruita con regolarità, avrebbe comunque bisogno di manutenzione costante, con costi insostenibili per un’amministrazione pubblica e anche smisurati per una qualsiasi società sportiva che voglia ridare al campo un futuro sportivo. “Nel corso degli ultimi anni” spiegano ancora Allais e Alleri “non sono più pervenute richieste di utilizzo del campo a fini sportivi e i bandi di gestione fatti sono andati deserti. Per questo non possiamo ipotizzare una sola funzione sportiva per l’intera area, ma un progetto più articolato”.

Progetto a cui si intende arrivare per gradi: il primo passo è proprio il questionario che è in distribuzione a tutte le famiglie in questi giorni. “Si tratta di un’indagine preliminare distribuita porta a porta a tutti i cittadini, suddivisa in due parti. Con la prima, intendiamo capire quale sia la destinazione di cui si sente maggiormente necessità: sportiva, culturale, ludico/ricreativo, verde pubblico, e come questa funzione possa realizzarsi, ad esempio con dei collegamenti pedonali, strutture fisse o altro che il cittadino può liberamente indicare.

La seconda parte, invece, è da redigere a fini statistici. Il questionario è anonimo, a meno che il compilatore non voglia espressamente essere informato delle successive iniziative: solo in tal caso può compilare l’ultima parte indicando un recapito”.

Il questionario compilato potrà essere consegnato presso gli sportelli del comune di Condove, presso la Biblioteca comunale oppure presso il locale Nostus in Piazza Martiri della Libertà durante gli orari di apertura al pubblico, entro il 14 luglio. Seguirà una fase di rielaborazione dei risultati che verranno resi noti pubblicamente, per poi proseguire con alcuni incontri aperti nei mesi autunnali. “Questo percorso partecipato ci consentirà di gettare le basi per una progettazione” concludono Allais e Alleri “che verrà concretizzata attraverso un bando di idee rivolto ai professionisti”.
Chi non avesse ricevuto il questionario a casa può richiederlo presso gli uffici comunali o scaricarlo direttamente dal sito www.comune.condove.to.it; gli amministratori incontreranno la cittadinanza anche durante il mercato settimanale del 5 luglio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.