CORONAVIRUS / 18 CASI A GIAVENO, 13 AD AVIGLIANA: I CONTAGI IN VALSUSA E VALSANGONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Ecco il bollettino con i dati ufficiali dei contagiati in tutti i Comuni di Valsusa e Valsangone, aggiornato a MARTEDÌ 13 OTTOBRE – ORE 18.30. Si tratta delle persone risultate positive al test Covid-19 che non risultano in data odierna decedute, guarite o in via di guarigione.

Questi sono i dati provenienti dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, consultabili in questa MAPPA.

Nella mappa e nella tabella vengono indicati i cittadini positivi per Comune di domicilio (non solo i residenti).

FONTE DATI UFFICIALI: UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE PIEMONTE

CORONAVIRUS: I CONTAGIATI IN VALSUSA E VAL SANGONE FINO AL 23 OTTOBRE (fonte Regione Piemonte)

GIAVENO36
AVIGLIANA30
SUSA27
ALMESE18
BUTTIGLIERA ALTA16
CONDOVE13
ROSTA13
SANT'AMBROGIO12
COAZZE11
SANGANO8
SANT'ANTONINO7
VALGIOIE7
RUBIANA6
SESTRIERE6
BUSSOLENO5
REANO5
BARDONECCHIA4
GIAGLIONE4
CASELETTE3
CHIUSA3
VILLAR DORA3
BRUZOLO2
CHIANOCCO2
GRAVERE2
MOMPANTERO2
SAN DIDERO2
SAUZE D'OULX2
TRANA2
VENAUS2
BORGONE1
CESANA1
MATTIE1
MEANA1
VAIE1
VILLAR FOCCHIARDO1
CAPRIE0
CHIOMONTE0
CLAVIERE0
EXILLES0
MONCENISIO0
NOVALESA0
OULX0
SALBERTRAND0
SAN GIORIO0
SAUZE DI CESANA0
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Speriamo che a giaveno si possano ancora organizzare altre fiere… Che come quella del Fungo ci fanno salire al 1posto della hitparade

    • Proprio così…bisogna essere pazzi ad organizzare eventi pieni di gente in questo periodo, ma siccome la maggioranza delle persone dicono “tanto muoiono solo i vecchi”, tutto continua come prima…intanto i vecchi sono il nostro passato, la nostra fonte di saggezza, e sono innanzitutto esseri umani con pari valore dei giovani, e poi purtroppo il virus colpisce giovani e vecchi e a volte anche giovani sono morti, quindi sarebbe ora di finirla con queste pagliacciate fino al vaccino, e di multare i giovanotti che si radunano al di fuori dell’orario scolastico per le strade facendo gli stupidi faccia a faccia senza mascherine.

  2. Il Covid attacca principalmente le vie aeree e presenta nella quasi totalità dei casi gli stessi sintomi e decorso dell’influenza e nei casi più severi, della polmonite. La prima regola da sempre per tutte queste patologie è l’ossigenazione tramite ventilazione più libera possibile. Quindi nulla che ostacoli la respirazione e il ricambio d’aria. Il confinamento di nuclei familiari in appartamenti di pochi metri quadrati sigillati per paura del contagio (pensiamo ai condomini delle città, non alle ville della ValSusa) e l’uso indiscriminato della mascherina H24 con continuo ricircolo di virus e batteri e nessun ricambio d’aria pulita sortiscono l’effetto contrario a quello continuamente propagandato. A questo va aggiunta l’abitudine ormai diventata ossessivo-compulsiva di “igienizzarsi” le mani decine di volte al giorno, che finisce per annullare tutte le naturali difese immunitarie che la natura e la biologia ci forniscono. Infine l’ansia e la paranoia che molti individui purtroppo provano, anche per la martellante continua divulgazione di dati allarmistici ai limiti del terrorismo mediatico e sanitario. E purtroppo anche gli alti livelli di stress abbassano le difese immunitarie. Conscio delle contestazioni e delle reazioni scomposte che quanto scritto provocheranno, ritengo lo stesso giusto e doveroso, deontologicamente e in coscienza, pubblicare questo commento.

    • Primo: al lavoro o quando si sta con persone non del proprio nucleo familiare, la mascherina, che va usata assolutamente, va anche cambiata ogni 4 ore proprio per evitare di infettarsi da soli.
      Secondo: non bisogna neanche stare rinchiusi in casa con i propri parenti, bisogna limitare al massimo pranzi, cene, feste anche di famiglia, è stato detto fino a 6 persone, per me sono fin troppe. Purtroppo a volte familiari anziani sono impossibilitati a farsi i lavori e hanno bisogno di noi, ecco che va indossata la mascherina e le mani vanno ben disinfettate e bisogna mantenere le distanze pure se sono parenti. Indubbiamente lo stress abbassa il sistema immunitario, ma se in giro ci fossero meno idioti che fanno assembramenti senza mascherina, diminuirebbe lo stress e anche i contagi. Poi è ovvio che sotto il proprio tetto con i familiari conviventi non si tiene la mascherina e i locali vanno areati di frequente per cambiare aria come si fa negli uffici e altrove, ma chi si illude di battere il virus senza mascherine, senza lavarsi, senza tenere le distanze, senza evitare gli assembramenti, non fa che diventare un potenziale untore che uccide i più deboli, e lo dicono i virologi, che ne sanno sicuramente più di me e anche di lei. Saluti.

  3. dal parco Sangone a TGorino. Approfitto di questa bacheca per riferire:oggi al parco UNA COPPIA SU DIECI CON MASCHERINA tutti gi altri beati a prendere i sole senza ma scherin compreso un giovanotto a torso nudo! (sic) di vigili e polizia nemmeno l’ombra. Considearzione per colpa di pochi sciagurati tra poco saremo tutti di nuovo chiusi in casa visto che è l’unico mezzo per tacitare il virus.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.