CORONAVIRUS, A BUSSOLENO 5 CONTAGIATI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

BUSSOLENO – Sono 5 i residenti di Bussoleno positivi al Covid-19. Lo ha reso noto la stessa amministrazione comunale attraverso i propri canali ufficiali. Di seguito il comunicato stampa integrale.

EMERGENZA COVID-19 aggiornamento del 4/04/2020 ore 17.30:

1) sono stati effettuati 35 test con il tampone;
2) risultano complessivamente positivi al test del tampone 5 concittadini;
3) risultano al momento in isolamento fiduciario (senza essere positivi al test) 3 concittadini, ormai quasi in chiusura della durata del periodo prescritto.
Si raccomanda ai famigliari delle persone purtroppo infettate dal virus di seguire tutte le norme igieniche utili (lavarsi frequentemente le mani e soprattutto non toccarsi la faccia e proteggere le mucose del viso quando si è in vicinanza di altre persone) e di gestire i rifiuti secondo le modalità prescritte (non differenziare, umidificare con acqua e candeggina e rinchiudere in 2 o 3 buste di plastica: controllare la nota prodotta da Acsel).
Ricordiamo che il “distanziamento fisico” è una precauzione importantissima e non deve tradursi in un “distanziamento sociale”.

Ricordiamo i recapiti telefonici utili:
Comune: Uffici: 0122 49002
Tavolo comunale per l’emergenza: 3296703151 (rispondono i consiglieri)
COC: 3409480567 e 3296703149
Emergenze sanitarie: 112
Regione Piemonte: 800192020 (richieste a carattere sanitario)
Regione Piemonte: 800333444 (chiarimenti su normative)
CRI whatsapp: 3386846456 (richieste per consegne pasti e medicine a casa)
ASL TO3: 3355962980 (sportello psicologico)
CONISA: 0119649250 – 3343610938 (servizi socioassistenziali)
Centro famiglie valsusino: centroperlefamiglie@conisa.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Come sarebbe che i parenti degli infetti devono proteggersi le mucose per avvicinare altre persone. Le mucose quando usciamo dobbiamo proteggerle TUTTI con la mascherina…i parenti dei malati non devono avvicinare proprio nessuno perché potrebbero a loro volta essere positivi, e andrebbero tutti sottoposti a tampone. Non avete ancora capito che i cosiddetti positivi asintomatici vanno in giro a fare gli untori Eva uccidere i più deboli.? Infine che vengano fatti i controlli, non che oggi ore 17 c’erano 6 persone chi con il cane chi senza, tutti senza mascherina tranne una, che chiacchieravano amabilmente…il distanziamento sociale ci vuole eccome per far finire questa strage…siamo pieni di cellulari, usiamolo, invece di chiacchierare per le strade e diffondere il virus…i malati e famiglie devono essere assistiti da ospedale,croce rossa, protezione civile, non da sprovveduti senza vestimenti adatti…per tutti gli altri, amici degli infettati, che usino il telefono per contattarli, altrimenti ci saranno ogni giorno più infetti.

  2. Commenti come quello di “Ktm” sono preoccupanti.
    Ieri, con grande dispiacere ho visto molte persone al mercato di Bussoleno:
    -NON RISPETTARE LE DISTANZE,
    -MANEGGIARE FRUTTA E VERDURA SENZA GUANTI,
    -AVERE LA “grande” PREMURA DI TOGLIERSI LA MASCHERINA PER STARNUTIRE PER POI RIMETTERSELA,
    -ADDOSSARSI SUI BANCHI senza criterio.
    EDUCAZIONE ALLA SALUTE, SIGNORI e SIGNORE!
    La Valle non è un’isola incantata distante dalla PANDEMIA e non deve diventare un campo giochi per chi non rispetta le regole e “rischia” pensando di mettere solo se stesso in pericolo. Troppi furbetti in giro a fare la spesa ogni santo giorno pur di non restare in casa da soli o con moglie e figli. La salute e la sicurezza di tutti noi NON devono essere messe a disposizione delle leggerezze di nessuno. Quindi, caro KTM che magari scalpiti per tornare sulle due ruote all’aperto…ma bada bene a giudicare la preoccupazione di un’altro ESSERE UMANO PREOCCUPATO PER L’INCOSCIENZA CHE CI CIRCONDA.

Rispondi a Gwen Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.