CORONAVIRUS, A OULX 2 CONTAGIATI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

OULX – Due residenti di Oulx sono risultati positivi al tampone per il Covid-19. Lo ha annunciato il sindaco Andrea Terzolo ai microfoni di ValsusaOggi questa mattina, venerdì 27 marzo.

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI OULX

L’amministrazione comunale di Oulx, sulla base delle informazioni ricevute dalle autorità sanitarie, informa la cittadinanza che due cittadini residenti in Oulx positivi al Covid-19 sono stati dimessi dall’ospedale e proseguono il loro percorso di cura in totale isolamento presso le proprie abitazioni.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Vede dr. Tanzilli che avevo ragione?
    Comunicazione tardiva solo ad Oulx mentre a Sauze, Bardonecchia, Exilles, Chiomonte, Susa Bussoleno i casi sono stati denunciati a ricovero ospedaliero? Che strano.
    La saluto, e resti fra noi come sempre.

  2. Ma se ieri il sindaco aveva dichiarato che non era a conoscenza di contagiati da covid-19 perché era stato tenuto all’oscuro della cosa da parte dell’Asl, oggi ci dice che sono stati dimessi dall’ospedale e proseguono il loro percorso di cura in totale isolamento presso le proprie abitazioni? C’è qualcosa che non quadra! Sarà l’unico comune d’Italia dove il primo cittadino non sia stato messo a conoscenza della cosa!
    Ma per favore!!!!!

  3. Probabilmente Daniele e Bea non hanno capito come funziona ” l’informazione/ Notizie”!!!??? I sindaci DEVONO dare comunicazione alla stampa SOLO dopo precise comunicazioni da parte dell’ ASL e NON da notizie del BAR !!!!! E poi..IO L’AVEVO DETTO ” non serve a nulla…. i Sindaci dei comuni limitrofi hanno dato notizie solo in seguito a PRECISE comunicazioni dell’ASL… sarebbe stato GRAVE il contrario.

    • Ma che bar e bar, non sono pettegolezzi!! Qui si vuole giocare con la salute della gente!
      Io fossi stato il sindaco e fossi venuto a conoscenza della presenza di positivi nel mio comune, mi sarei quantomeno informato presso l’Asl della veridicità della notizia!

  4. E quindi chi ha mancato nei confronti dei cittadini è stata l ASL? Cerchiamo allora, in futuro, a chi spetta, di fare il proprio lavoro, SERIAMENTE, e di informare i cittadini perché i cittadini hanno il diritto di sapere e le autorità competenti il dovere di informazione. Certamente bisognerà d ora in poi vigilare un po di più sugli spostamenti e che Dio ci protegga.

  5. Fa tristezza osservare che i propri conterranei non abbiano ancora capito nulla.
    Quando la stampa o le autorità comunicano nuovi casi positivi, chiamandoli erroneamente ‘contagiati’, stanno comunicando nei fatti nuovi casi sintomatici o positivi al tampone.
    Non e’ un numero noto e non lo sara’ mai se non a livello statistico alla fine della pandemia quello dei contagiati nel senso corretto del termine. Sono infatti molto numerose le persone contagiate asintomatiche che stanno superando o hanno superato l’infezione. Dato che sono innumerevoli le persone che sono state infette dal virus e sono o sono state contagiose per il prossimo senza presentare sintomi, questa indecente conta degli untori non ha nessun valore che non assuma contorni discriminatori nei confronti dei soggetti infetti sintomatici.
    Dovete restare a casa e diventare il virus del virus non facendo distinzione fra persone apparentemente sane o provatamente contagiate.
    Un virus e’ un microorganismo molto semplice, una molecola proteica protetta da uno strato di lipidi.
    Non ha una mente, non ha pregiudizi, l’unica cosa che rispetta e’ una semplice sequenza di azioni biologiche atte a sopravvivere.
    Una di queste sequenze e’ il suo punto debole: il suo meccanismo di diffusione.
    Noi dobbiamo essere quel virus che attacca il suo meccanismo di diffusione.
    Dobbiamo diventare umili, semplici quanto un microorganismo e trasformarci nel virus che spezza quel passo della sua sua catena sequenziale di azioni biologiche che mette in atto il covid19 per sopravvivere.
    Siate il virus del virus e cessate questa indecente caccia agli untori realizzando che ognuno di noi puo’ esserlo anche inconsapevolmente.

  6. Lei e’ infettivologa, virologa,biologa,medicina generale o altro?
    Ma anche se appartenesse ad una di queste sigle, per cortesia
    taccia. Meno prosaica, della sua prosopopea non necessita’
    nessuno.

    • Infatti, se non altro, almeno per i morti, colpiti da questo terribile virus, non starei a spiegare tanto dei microorganismi o simili per rispetto delle persone che hanno perso i loro cari, perché a loro di disquisizioni scientifiche, in questo momento di dolore non può importare un granché Auguri di Buona salute a tutti

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.