CORONAVIRUS, ALMESE PIANGE LA MORTE DELL’INFERMIERE SALVATORE MASTROGIACOMO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Salvatore Mastrogiacomo

di OMBRETTA BERTOLO (sindaco di Almese – comunicato diffuso su Facebook)

Oggi è un giorno nero.
Vi parlo perché è giusto che sappiate e che possiate salutare con me un nostro cittadino che è stato improvvisamente portato via dal Coronavirus. Ne ho parlato con il figlio Luca, che ha espresso la volontà che si comunicasse a tutti il decesso di suo papà e che si potesse ricordare la sua figura di persona attiva nel mondo associativo e nel volontariato di Almese.
Salvatore Mastrogiacomo era infatti un membro della filarmonica Almesina dove suonava il clarinetto ed era un infermiere in pensione, che prestava da anni la propria opera presso il servizio infermieristico volontario per il Comune di Almese. Il decorso della malattia nel suo caso è stato rapidissimo, pochi giorni dal manifestarsi dei sintomi con problemi respiratori al decesso, e come spesso capita con questa malattia, non ha lasciato a nessuno il tempo di salutarlo.
L’Amministrazione comunale, a nome di tutta la popolazione, si stringe al figlio Luca nel cordoglio.
Questa triste notizia sottolinea più che mai la delicatezza del momento che stiamo vivendo e l’importanza di ridurre al minimo i contatti con le altre persone, da cui il monito di restare a casa e di rispettare rigorosamente le recenti e più stringenti misure emanate dal Presidente del Consiglio e dalla Regione Piemonte.
Insieme, con l’aiuto di tutti, ce la faremo.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.