CORONAVIRUS, ALTRI 90 CASI IN PIEMONTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BOLLETTINO DELLA REGIONE PIEMONTE / ORE 17

26.763 PAZIENTI GUARITI E 493 IN VIA DI GUARIGIONE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 26.763 (+73) rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3.344 (+16) Alessandria, 1.602 (+3) Asti, 848 (+0) Biella, 2.548 (+13) Cuneo, 2.390 (+3) Novara, 13.738 (+31) Torino, 1128 (+6) Vercelli, 985 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 180 (+1) provenienti da altre regioni.

Altri 493 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

I DECESSI RIMANGONO 4.145

Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione, (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è quindi di 4.145 deceduti risultati positivi al Coronavirus, così suddivisi per provincia: 681 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 399 Cuneo, 373 Novara, 1.834 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Sono 32.784 (+ 90) rispetto a ieri, di cui 59 asintomatici. Dei 90 casi, 24 screening, 54 contatti di caso, 12 con indagine in corso. I casi importati sono 24 su 90, i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivisi su base provinciale: 4.166 Alessandria, 1.916 Asti, 1.075 Biella,3.094 Cuneo, 3.001 Novara, 16.365 Torino, 1.526 Vercelli, 1.179 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 284 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 178 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 5 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 81 (-1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1.297 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 582.786 di cui 324.539 risultati negativi.

ALLEGATO

In allegato al bollettino è riportata la tabella riassuntiva dei dati al 29 agosto.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Normale che ci siano casi e’ un virus.Anche con rhinovirus del raffreddore o col virus dell’ influenza ce ne saranno.Cio’ che e’ interessante e’ che pochi o nessuno han spiegato che un medico che studiava un coronavirus che si trova nel covid19, avesse utilizzato ql coronavirus per vedere gli effetti che aveva sul miocardio. Ecco perche’ molti sono morti di infarto .Ma sempre causato dal covid19 .La spiegazione e’ stata data dal tg24 a fatti e misfatti dall’ esperto intervistato dal direttore.l’ esperto ha pure spiegato perche’ il virus e’ stato fatto in laboratorio. Pensando bene e a un virus naturale non ne conosco alcuno che perda la sua carica e diventi più debole .Sono meno preoccupanti grazie ai farmaci o al vaccino.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.