CORONAVIRUS, APPELLO DI UN PADRE VALSUSINO CON FIGLIO INVALIDO: “DATECI UNA MASCHERINA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Considerato l’importante appello di questo genitore con figlio minore invalido di Condove, pubblichiamo la lettera integrale qui sotto. Chi avesse una mascherina disponibile, può contattarlo al numero di telefono: 331-6832812

LETTERA FIRMATA

CONDOVE – Buongiorno, sono un residente di Condove e vorrei condividere in poche righe una situazione di notevole disagio dovuto alla richiesta a varie organizzazioni (Comune, Protezione Civile e Regione Piemonte) di una mascherina per mio figlio minore invalido civile e asmatico, quindi soggetto a rischio.

Dopo innumerevoli telefonate a farmacie/negozi della valle e risposte negative continuative, ho contattato la Protezione Civile, successivamente la Regione Piemonte ed infine il Comune di Condove ricevute tutte risposte anch’esse negative.

Sono venuto a conoscenza che, presso il Comune sono appena arrivate delle mascherine già completamente allocate, ma non distribuite. Ho chiesto solo una mascherina e dopo un confronto di un’impiegata del Comune e il Sindaco mi è stata recapitata telefonicamente l’ennesima risposta negativa.

È possibile non trovare una mascherina per un minore invalido civile? Tenendo conto che io e mia moglie usciamo per acquistare i beni di prima necessità quindi esposti continuamente. Situazione assurda (come altre immagino in questo momento per tutti molto critico) che non lascia spazio neanche ad una coscenza.

Spero che il vostro giornale, visto l’importanza persuasiva che ricopre in valle, riesca a dar voce a situazioni di questo genere.

Grazie e scusate lo sfogo da parte di un papà che le ha provate tutte per trovare una mascherina per il proprio figlio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Mi spiace di questa situazione, ma è una vergogna, io invalido civile 100% 4 tumori, un intervento al cuore, ho anche il diabete, mia moglie non è autosufficiente, la spesa la posso fare solo io. e cosi essendo ad alto rischio, ogni volta che vado a fare spesa rischio la vita, e anche a me nessuno che mi fornisca una mascherina ma quello che mi manda in bestia è di vedere un individuo che per gogliardia ne possiede due una che gli proteggeva la bocca e una la nuca, che mondo INFAME.

  2. Carissimo genitore,le mascherine e i respiratori saranno disponibili a pandemia finita ,fattene una artigianale che sono quelle che funzionano meglio,e sono più efficaci, in più sono pure lavabili.
    Purtroppo con la scusa di non fare allarmismo hanno chiuso recinti quando i buoi erano scappati .

  3. Anzichè attrezzarsi, a gennaio i ns geniali governanti erano preoccupati di definire discriminatori quelli che chiedevano di controllare chi arrivava dall’estero.
    Ed ora per far vedere che fanno qualcosa e per coprire le loro mancanze, comminano multe salate e seqeustro dell’auto a chi va a comprare fuori paese.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.