CORONAVIRUS, CONTAGIATA UNA TURISTA FRANCESE IN VACANZA A MONGINEVRO: “L’ATTIVITÀ TURISTICA CONTINUA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

COMUNICATO STAMPA DELLA PREFETTURA DELLE HAUTES ALPES

Martedì 3 marzo una donna è risultata positiva al Coronavirus COVID-19 presso l’University Hospital Institute di Marsiglia. Le sue condizioni cliniche non mostrano alcun segno di gravità. L’Agenzia sanitaria regionale, in collaborazione con l’Unità di sanità pubblica regionale francese, è stata in grado di identificare tutte le persone che erano state in stretto e prolungato contatto con questa persona. Si tratta di vacanzieri che hanno condiviso con lei lo stesso chalet nella stazione sciistica di Monginevro. Tutte queste persone sono attualmente in cura. Attualmente non ci sono casi confermati nelle Hautes-Alpes.

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI MONGINEVRO 

A seguito delle informazioni diffuse nei vari media su un caso di Coronavirus (Covid-19), rivelata la probabilità che abbia soggiornato nella stazione di Monginevro, tutti i servizi del Comune specificano che l’attività turistica continua normalmente. Il livello di allerta è quello dato dai servizi statali, come in qualsiasi altra destinazione turistica. Il personale della stazione segue le misure igieniche fornite dal Ministero della Salute. 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. che non dicano balle… IERI IL RESIDENCE CLUB MMV LE HAMEAU DES AIRELLES hanno detto al telefono CHIARAMENTE che gli italiani NON SONO GRADITI!! provate a contattare il signor Cristian o la s.ra Francesca ( se si degnano di rispondere visto che devono restituire dei soldi – ben 850 euro!!-)……..

    • Eh ormai ci stanno evitando. Dobbiamo farci furbi! Non ci dobbiamo più andare! Non vogliono gli italiani? E che problema c’e’? Incrementiamo il Pil e andiamo in uno tra i paesi più belli o il più bello, l’Italia. Ci sono attentati all’ estero? Devono uscire disposizioni di tutela uguali a questo.No viaggi esteri come ha detto Trump agli americani causa coronavirus. Cosi’ capiranno bene come si sta! Ci sono citta’ non coinvolte dal virus che hanno perso prenotazioni con grave perdita economica.Certo dispiace per lei ,speriamo che riesca a risolvere senza andare per vie legali. Buona fortuna

  2. Non siamo graditi a prescindere. Ci sopportano solo quando gli portiamo i soldini, ed in questo caso anche no. Quindi spendiamo i nostri soldi in Italia, una volta tanto.

  3. Sabato a Sestriere facevano salire in otto sugli ovetti del Fraiteve e alla cabinovia di Pragelato l’addetto invitava a schiacciarsi per fare stare tutti (come sardine) !
    Ringraziamo la Vialattea e la Sestriere Spa per la grande sensibilità dimostrata…
    … dimenticavo … prima di prendere gli impianti ho chiesto informazioni negli uffici della Sestriere Spa sulle norme di precauzione adottate … risposta quelle Ministeriali … igienizziamo !!!
    Sempre sensibili nei confronti dell’utenza, ora si ventila l’ipotesi di chiusura della stazione e già parlano di indennizzi per le perdite che subiranno (Ndr Web Perron Cabus) .

    • Mi correggo … non Perron Cabus
      Giovanni Brasso (La Stampa.it 8 MARZO) “Il Presidente Giovanni Brasso stamattina ha chiarito che, salvo nuove disposizioni, NEI PROSSIMI GIORNI introdotto un sistema di regolamentazione delle code, con la tracciatura di linee blu che aiutino la clientela a rispettare la distanza di sicurezza.”

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.