6 COMMENTI

  1. Ma quindi se uno vuole semplicemente andare a fare la spesa, ma non si è studiato tutte le norme, gli articoli, i commi (perchè nella vita non fa il burocrate), e quindi non può in coscienza certificare di esserne a conoscenza (anche perchè cambiano in continuazione), cosa succede?
    Lo denunciano, sequestrano l’auto, arrestano, …?
    Lo rispediscono a casa senza lasciarlo andare a fare la spesa finchè non ha studiato e imparato a memoria tutti gli articoli?
    Siamo in itaglia (e non per nulla stavamoo andando del Q anche senza il virus)!

  2. Le immagini di gennaio ci mostravano che in Cina le persone in circolazione erano poche ma erano anche in coppia perchè TUTTE avevano la mascherina e le strade erano disinfettate, e ai controllori non c’era da mostrare alcun certificato ma bastava dichiarare il motivo del proprio essere in circolazione. E il virus l’hanno stoppato.
    Qui non disinfettano, non ci sono mascherine, ma pensano di stoppare il virus facendoci firmare una dichiarazione che (viste anche le varie interpretazioni contrastanti di questi giorni sui siti) per esserne consapevoli bisogna essere avvocati (e anche gli avvocati produrrebbero interpretazioni diverse).
    Far firmare ciò di cui uno non può essere pienamente consapevole puzza di imbroglio e di estorsione.
    Che serva anche a stoppare il virus ho dei dubbi.

  3. Se uno firma di essere a conoscenza di tutti i cavilli, ma se poi glie ne chiedono 1 e non lo sa, ha dichiarato il falso e quindi passibile denuncia?

Rispondi a itagliano Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.