CORONAVIRUS, I CONTAGIATI IN VALSUSA E VALSANGONE: PAESE PER PAESE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Ecco il bollettino con i dati ufficiali dei contagiati in tutti i Comuni di Valsusa e Valsangone, aggiornato a MERCOLEDÌ 16 SETTEMBRE – ORE 18.30. Si tratta delle persone risultate positive al test Covid-19 che non risultano in data odierna decedute, guarite o in via di guarigione.

Questi sono i dati provenienti dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, consultabili in questa MAPPA.

Nella mappa e nella tabella vengono indicati i cittadini positivi per Comune di domicilio (non solo i residenti).

FONTE DATI UFFICIALI: UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE PIEMONTE

CORONAVIRUS: I CONTAGIATI IN VALSUSA E VAL SANGONE FINO AL 27 NOVEMBRE (fonte Regione Piemonte)

GIAVENO212
SUSA138
AVIGLIANA100
ALMESE67
BUTTIGLIERA ALTA60
OULX49
BUSSOLENO43
TRANA43
SANGANO41
ROSTA40
SANT'ANTONINO38
CASELETTE37
BARDONECCHIA36
CONDOVE32
SANT'AMBROGIO31
COAZZE27
BORGONE SUSA24
VILLAR FOCCHIARDO19
REANO17
VAIE17
VILLAR DORA17
CAPRIE15
VENAUS14
MEANA DI SUSA13
BRUZOLO11
CHIANOCCO11
MOMPANTERO11
NOVALESA11
RUBIANA11
CESANA TORINESE8
CHIUSA SAN MICHELE8
GIAGLIONE8
SAUZE D'OULX8
SAN GIORIO7
CHIOMONTE6
SALBERTRAND6
SAN DIDERO4
MATTIE3
SESTRIERE3
VALGIOIE3
GRAVERE2
SAUZE DI CESANA1
CLAVIERE0
EXILLES0
MONCENISIO0
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Purtroppo gli aumenti dei casi non fanno ben sperare. Dopo la polemica in cui sembra che i genitori siano incapaci di insegnare ai propri figli ho fatto una ricerca e come dicono molti elementi non e’ sempre così.Un fatto che ricordo sempre da 30 anni riguarda i coniugi Odone che senza competenze mediche hanno in pratica salvato la vita al figlio e a chi come lui aveva quella patologia. Non parliamo di insegnare la propria lingua, la storia o matematica…qui si parla di studiare per creare una cura .Questa cura allungò a Lorenzo la vita di circa 23 anni in più.Infatti i medici dicevano sarebbe morto entro i 10 anni. Comunque nella ricerca fatta ieri sera viene spiegato bene che il genitore puo’, insegnare.Intanto bisogna capire se x insegnamento intendiamo imparare solo le materie scolastiche o meno. ( perche’ non a tutti piace la scuola)Poi bisogna capire che sempre e’ accaduto e sempre accadra’ che ci siano insegnanti incapaci di comunicare e attirare l’ attenzione, peraltro molto bravi nella materia alcuni invece sono troppo calmi e ti fanno dormire altri invece non riesci a stargli dietro tanto sono veloci e ci sono quelli bravi nella comunicazione .Quando un alunno dice al genitore che non si trova bene con un maestro o un prof , il motivo c’ e’ e c’ e’ sempre stato. Certo ora col Covid 19 tutto e’ più complesso…Spiegare le materie ai bimbi fin dai primi anni aiuta moltissimo.Si arriva a scuola e certe cose gia’ si conoscono….Scoprirete facendo una ricerca che e’ molto utile passeggiare con un registratore e riascoltare una lezione piuttosto che una canzone. L’ interrogazione puo’ essere fatta a casa e registrata .C’ e’ poi il bimbo nel caso frequenti le elementari che ha bisogno di scrivere di più per ricordarsi .Se e’ un bimbo attento molte volte gli bastera’ leggere il testo 2/ 3 volte e ripeterlo.Non va ripetuto solo il paragrafo letto ma tutto dall’ inizio…ecco perche’ poi le poesie a 42 anni restano nella memoria…., perche’ ci si ricorda dei fiumi, delle catene montuose ecc. ( maestra Lorenza anno 85/88)Poi esistono studenti che devono perdere ore e ore per ripetere perche’ la memoria e’ scarsa . E” chiaro spero a tutti che un eventuale sistema personalizzato viene dato ai genitori perche’ l’ insegnante con 20 alunni non puo’ certo sempre spiegare in 5 / 6 metodi diversi. Nel sito web che ho trovato e’ ben spiegato il dubbio di qualche genitore, dubbio non fondato tra l’ altro visto che i genitori sono i primi educatori della vita di un bimbo e solo perche’ esiste l’ istruzione non termina il loro ruolo di educatore e insegnante.Ecco perche’ e’ un lavoro complesso fare il genitore .E un piacere avere dei figli ma porta un gran lavoro e e da sempre la scuola e il catechismo ecc.sono chiamati a supportare i genitori. SUPPORTARE NON FARE I GENITORI. C’ e’ il lavoro? Certo c’ e’ sempre stato non e’ una scoperta! Non hanno certo chiesto le maestre che i genitori facessero i figli , e’ stato un atto d’ amore della coppia con oneri e tante gioie. I contadini, i vecchi contadini sono ignoranti????? Noooo! Ma non sono andati a scuola alcuni! Perche’ allora non sono ignoranti??? La mamma, la nonna e le zie cucivano tutto il giorno?? No! Seguivano la prole. E anche il papa’ a volte.

    • Pensavi che cambiando articolo ti saresti liberata di me? Comunque, tralasciando per l’ennesima volta errori vari, innanzi tutto mi dovresti spiegare cosa c’entra il tuo commento con questo articolo, perchè sei totalmente fuori tema. Nel programma di italiano che pretendi di spiegare alla tua prole c’è anche la comprensione del testo, che significa comprendere e rispondere in modo adeguato, quindi già qua avresti dei problemi… se impareranno da te i tuo pargoli si troveranno a raccontare la loro vita dal momento della nascita nella risposta a una domanda sui fiumi, o magari parleranno delle chiese, dei tuoi incidenti o del presunto rapimento nella domanda sulle montagne. Comunque, oltre che feticista del virus adesso sei anche contro la scuola? Capisco che a te non abbia dato molto visti i risultati, ma mi sembri la volpe che non arriva all’uva e dice che è acerba (per rimanere in tema di contadini).

  2. Leggi Piaget , la Montessori , Rosseau e l’ home schooling…li non ci sono errori grammaticali. A me e’ sempre piaciuta la scuola, c’e’ a chi non piace. Io ho avuto fortuna con gli insegnanti, e tanti prof non hanno avevano fortuna coi genitori che disturbava troppo.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.