CORSI DI DISEGNO, PITTURA E SCULTURA ALLA BOTTEGA DELL’ARTE DI SAMANTHA CAPALDO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PAOLA SIMONA TESIO

TORINO  – «L’arte come gioco permette di sviluppare la creatività di bambini e ragazzi e consente agli adulti avere uno sguardo più aperto sul mondo» con queste parole l’artista valsusina Samantha Capaldo illustra i nuovi progetti della scuola di disegno, pittura e scultura presso “La Bottega dell’Arte” a Torino, in Corso Ferrucci 76: «I corsi sono aperti a tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, oltre alle consuete ripetizioni per i ragazzi che frequentano il liceo artistico. Nell’atelier ho cercato di ricreare un luogo famigliare, dove imparare e sperimentare con i differenti materiali, dalla matita agli acquerelli dai colori acritici a quelli ad olio, oppure nel realizzare sculture con creta e gesso. Viene data la massima libertà espressiva che si configura nella realizzazione di opere d’ arte e compiute eseguite incentivando i talenti. Non vengono ospitate volontariamente più di quattro persone per classe affinché ognuno sia seguito personalmente». Numerosi i lavori creati durante ogni corso, spiccano i colori dei più piccoli: «I bambini attraverso il gioco e l’empatia dipingono con le loro spontanee emozioni, si appassionano, e man mano che crescono sperimentano nuove tecniche e esercitano le loro motivazioni». Tutti si possono avvicinare al disegno e alla pittura: «Ogni mio allievo ha un suo tratto peculiare nel disegno, o predilige una determinata tecnica però vorrei ricordare che tutti possono imparare a disegnare. Spesso chi si avvicina alla bottega mi chiede se, pur non avendo mai provato a farlo, potrà perseguire dei risultati soddisfacenti. Naturalmente rispondo di sì perché gli obbiettivi si possono raggiungere mediante la passione, l’insegnamento e l’esercizio. Non dimentichiamoci che i grandi artisti del passato frequentavano le botteghe già durante l’infanzia e si esprimevano nel disegno con ottimi risultati, basti pensare a Leonardo. Alla stregua della scrittura, che si raffina man mano la si esercita, la stessa cosa vale per la pittura. Le basi sono indispensabili per imparare la prospettiva, le proporzioni umane, l’uso del colore, ma una volta acquisite cerco sempre di favorire nei miei allievi quella libertà espressiva che consente di far emergere la propria soggettività. Sin dagli arbori l’essere umano ha manifestato un grande desiderio di comunicare attraverso l’arte, come testimoniano le pitture rupestri, i graffiti che raffiguravano scene di vita, di caccia, con animali e persone. Queste rappresentazioni incarnano la capacità di osservare e descrivere l’universo che ci circonda».

Samantha Capaldo, oltre ai tradizionali corsi individuali e collettivi in presenza, organizza lezioni online dedicate agli allievi e a  chi voglia ulteriormente indagare gli argomenti. Sono in progetto dei cicli di webinar che potranno essere realizzati su specifici temi ed approfondimenti, inoltre ogni allievo potrà essere seguito, previa prenotazione, a distanza con videochiamate dedicate: «La tecnologia oggi ci offre la possibilità di rimanere in contatto accorciando le distanze: la bottega resta aperta anche a chi, pur non vivendo sul territorio, voglia semplicemente avvicinarsi per avere dei consigli o delle lezioni personalizzate».

La Bottega dell’Arte è un luogo in cui si respira armonia e tranquillità, dove i saperi vengono tramandati con professionalità, amore e rispetto delle tradizioni antiche nonché  delle nuove forme espressive che si evolvono nel tempo .  Una particolarità insegnata in atelier è la tecnica del cretto (craquelure in francese), un intenso reticolo di piccole crepe o innalzamenti di colore, simili ai segni del tempo che si depositano sulle tele antiche, che richiede perizia, pazienza e una lunga gestazione per ricreare il fenomeno in pittura attraverso la stesura dei colori ad olio. Ritratti espressivi portatori di un’intensa psicologia interiore, che trattengono nelle anse pittoriche il respiro del trascorso e si esplicano rievocando l’antica tecnica del passato, impressi in quel reticolo infinito di crepe nella materia divengono così capaci  di restituire  frammenti infinitesimali di vissuto che si sgretolano o si ricompongono oppure delineano le rughe del volti raffigurati. Nello studio si insegna altresì la tecnica della grisaglia (dal francese grisaille derivato da gris), metodo atto ad esaltare le sfumature di grigio e usato per realizzare pitture monocrome. Inoltre, è presenta la modella per le lezioni “dal vero”.

Una delle ultime realizzazioni della maestra pittrice riguarda un’onda di cui lei stessa spiega il significato: «Vorrei dedicarla ai miei corsisti perché nelle sue sinuosità incarna il fluire della mia continua ricerca, del resto la vita è una metamorfosi in perenne mutamento e lo stesso vale per la raffigurazione di corpi, figure, forme, la materia grezza del segno da cui si dipana il divenire dell’opera. Pertanto il messaggio che desidero trasmettere è che lo stile, di cui deve essere valorizzata l’autenticità di matrice soggettiva, non è connesso soltanto al risultato finale, bensì frutto di ogni vissuto emotivo ed esperienziale. Per conoscere davvero la storia di un artista occorre fermarsi ad osservare nelle anse di segno e materia, scoprendo l’intimo percorso della sua arte, che è sempre un andare e protendere verso qualcosa ed al contempo un essere gettato nel mondo» – conclude Samantha Capaldo. «La soddisfazione maggiore è vedere l’entusiasmo sui viso dei miei allievi e la gioia nel realizzare le loro opere»

La Bottega dell’Arte  si trova a Torino ed è aperta nei seguenti orari: martedì, mercoledì e sabato 8-14, lunedì 10-16, giovedì e venerdì 10-19 per qualsiasi informazione è possibile contattare il numero 3334978009 oppure visitare il sito www.samanthacapaldo.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.