DA OGGI IN VIGORE IL GREEN PASS: OBBLIGATORIO ANCHE A SCUOLA PER INSEGNANTI E PERSONALE DIDATTICO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

E’ entrato in vigore il Decreto Legge 105 del 23-7-2021 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche” che stabilisce l’utilizzo della “Certificazione Verde Covid-19” (il cosiddetto “Green pass”) per accedere ad alcune attività.

Ma non solo: dopo ristoranti, piscine, palestre, cinema, stadi e teatri, il governo ha approvato il nuovo decreto che rende obbligatorio l’uso del green pass per scuola, università e trasporti a lunga percorrenza. Il testo, composto da 10 articoli, entra in vigore dal giorno dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (entro il 7 agosto). Come ha annunciato oggi il ministro Speranza, il Green Pass sarà quindi obbligatorio per tutto il personale scolastico, lo stesso vale per l’Università e per i trasporti a lunga percorrenza (treni, aerei, ecc.).

A chi spetta il Green Pass?
* Vaccinati contro il Covid-19 con almeno una dose
* Guariti dal Covid-19 da non più di 6 mesi
* Negativi a un tampone molecolare o rapido nelle ultime 48 ore

Green Pass obbligatorio per accedere a:

  • Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso.
  • Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive.
  • Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre.
  • Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso.
  • Sagre e fiere, convegni e congressi.
  • Centri termali, parchi tematici e di divertimento.
  • Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione.
  • Sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.
  • Concorsi pubblici

I cittadini che non hanno il green pass rischiano la multa fino a 400 euro, ridotta se pagata entro cinque giorni. Per i negozianti, dopo due violazioni commesse in giornate diverse, si applicherà, a partire dalla terza violazione, la chiusura dell’attività da uno a dieci giorni.

Esenzioni.
Il Green Pass non è richiesto ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale (fino a 12 anni) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica, per i quali verrà creata una certificazione digitale dedicata.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

33 COMMENTI

  1. Non iniziò con le camere a gas. Non iniziò con i forni crematori. Non iniziò con i campi di concentramento e di sterminio. Non iniziò con i 6 milioni di ebrei che persero la vita. E non iniziò nemmeno con gli altri 10 milioni di persone morte, tra polacchi, ucraini, bielorussi, russi, yugoslavi, rom, disabili, dissidenti politici, prigionieri di guerra, testimoni di Geova e omosessuali.

    Iniziò con i politici che dividevano le persone tra “noi” e “loro”. Iniziò con i discorsi di odio e di intolleranza, nelle piazze e attraverso i mezzi di comunicazione. Iniziò con promesse e propaganda, volte solo all’aumento del consenso. Iniziò con le leggi che distinguevano le persone in base alla “razza” e al colore della pelle. Iniziò con i bambini espulsi da scuola, perché figli di persone di un’altra religione. Iniziò con le persone private dei loro beni, dei loro affetti, delle loro case, della loro dignità. Iniziò con la schedatura degli intellettuali. Iniziò con la ghettizzazione e con la deportazione.

    Iniziò quando la gente smise di preoccuparsene, quando la gente divenne insensibile, obbediente e cieca, con la convinzione che tutto questo fosse “normale”.

    Primo Levi

    • Se non riusciamo a capire il messaggio di Primo Levi e se non riusciremo a capire le note stonate di questi decreti e soprattutto se non ci ribelleremo, allora per tutti sarà la fine

    • Veramente il paragone non mi sembra azzeccato. La medicina non è una scienza perfetta, fa degli sbagli e questo è palese. Ma fa anche dei progressi, e in questo caso, penso che gli insensibili siano coloro che non si vaccinano credendo a tutte le bufale che circolano sul web compreso che ci inoculano il microchip e che si diventa sterili, e continuano a diffondere un virus letale per molte persone, che saranno anche più deboli come molti sostengono, ma considerato che io stessa non ho un granchè di sistema immunitario, gradirei essere circondata da persone vaccinate, perchè anche chi ha il sistema immunitario basso o altre problematiche di salute, non significa che voglia morire. Ci pensi su. E non paragoniamo una vaccinazione fatta in una situazione di estrema emergenza ai campi di concentramento nazisti o ai gulag comunisti, è blasfemo per le vittime di questi regimi.

      • .Gwen, come al solito non capisci nulla, ottusa covidiota! E ancora una volta dico a Uomo Libero di non sprecare tempo con quelli che vivono per il virus come te e quell’altro ritardato che da del ritardato a chi non la pensa come lui.

  2. Non è abbastanza! Bisogna obbligare tutti a vaccinarsi, altrimenti pena di morte! Bisogna usare la scuola per diffondere la buona novella del virus! Ma non vi commuovete anche voi quando vedete i bambini che ovunque entrino…per prima cosa si gettano avidi e golosi sull’erogatore del gel disinfettante? Che teneri! Persino quando entrano in un negozio di giocattoli o di invitanti dolciumi i nostri piccoli perfettamente educati per prima cosa pensano alla mascherina e al gel! E come non essere orgogliosi quando, invasati di puerile e innocente petulanza, li vedi agitare il loro ditino unto di amuchina…pronti a richiamare l’incauto genitore-untore se non si sanifica 25 ore su 24! E quando frignano in coda al supermercato perché qualcuno non rispetta il distanziamento? Che amori che sono! Loro sono i figli del virus e sono la nostra speranza per un mondo nuovo, finalmente liberi dalla libertà e perennemente sanificazione! Per il nostro bene! A questo deve servire la scuola! A impedire di esistere a chiunque la pensi diversamente sul virus! L’emergenza sanitaria è libertà, quindi la libertà è L’emergenza sanitaria! Il vaccino è vita, quindi la vita è il vaccino!

    • Ora lei esagera… basta fare come la Francia: green pass anche per ristoranti e bar all’aperto e per entrare in ospedale, e molte persone reticenti correranno a vaccinarsi, la pena di morte non va neanche nominata.

  3. Siamo uomini o caporali??? Mi sa che tra un po ci sono solo caporali; la ragione è persa in nome del popolo italiano; da domani tutti sani come pesci fuor d’ acqua…e muti !!!

  4. La cosa agghiacciante è che solo Covidiota fa satira, gli altri sono veri… attività cerebrale: non rilevata.

    • La cosa orribile è che stiamo assistendo passivamente, pietosamente all annientamento della nostra anima, della nostra persona, ci hanno ridotto a cavie
      Se riflettete cos è ora la nostra vita, è proprio brutta cosa

      • Io sto vivendo tranquillamente in piena libertà, esattamente come prima del Covid. Sono quelli come te ad aver bisogno di qualche farmaco per tenera a bada la propria paranoia.

      • Ora lei esagera… basta fare come la Francia: green pass anche per ristoranti e bar all’aperto e per entrare in ospedale, e molte persone reticenti correranno a vaccinarsi, la pena di morte non va neanche nominata.

  5. In questo quotidiano l’ estate scorsa ho fatto il copia incolla dei dati della regione Piemonte e diceva che i ricoverati che occupavan i posti avevan sintomi lievi…poi tempo fa Il Governatore ha detto in Tv che bisognava mandarli a casa perche’ servivan posti letto….Allora quali erano i numeri corretti a suo tempo riguardo gli ospedali? Sono andati a buon fine qui i soldi ricevuti dall’UE? E ancora tanto preoccupati per le terapie intensive piene e mandano via il primario a Susa , continuando nel progetto di chiusura dell’ ospedale se non si accetta la TAV, e non e’ un ricatto????????La pandemia e’ reale , ma e’ anche reale tutto cio’ che dicono? Insomma com’ e’ possibili sotto pagare i medici e gli infermieri e volere chiudere reparti o strutture ospedaliere con una pandemia in corso?Facciamoci delle domande concrete!

  6. Se 2 anni fa qualcuno ci avesse detto che per fare la ns vita normale ci andava un passaporto, cosa gli avremmo risposto? che era sotto l’effetto di qualche allucinogeno, suppongo,
    Ora invece sono riusciti a farcelo credere normale, anzi logico.

  7. Scusate alcune domande:
    Ma se il Grinpas è un certificato che semplicemente vuole attestare qualcosa,
    perchè bisogna scaricare un’app, cioè un eseguibile, sul nostro telefono?
    Non basterebbe un’immagine, cioè come una qualunque foto, di tale Grinpas?
    Cosa vuole anche eseguire quell’app sul nostro telefono?

    • “green pass”, non “grinpass”. E non devi scaricare proprio alcun eseguibile, il Green Pass è un QR code, ovvero un codice a barre 2D, ovvero una semplice immagine. Ci sono mille modi per ottenerlo e nessuno di questi richiede di carpire i tuoi preziosissimi dati personali. Non devi nemmeno avere un telefonino, basta stamparlo o fartelo stampare su un pezzo di carta. Ma possibile che in questo paese tutto quello che non capiscono una sega debbano trarre conclusioni arbitrarie su tutto?

    • Premesso che la tua è la classica paranoia dell’italiano medio che posta tutti i fatti suoi sui social e poi si preoccupa della propria privacy laddove non c’è niente di cui preoccuparsi, ti svelo un segreto. Se un qualunque governo volesse realmente installare qualcosa sul tuo telefono per chissà quali scopi, sappi che esistono numerosi modi per farlo in modo poco legale e senza che tu nemmeno te ne accorga. Pensa che sia iOS che Android offrono la possibilità Apple e Google di installare aggiornamenti sul telefono in modo forzoso e silente. Quindi tecnicamente possono installarti qualunque cosa in qualunque momento senza che tu ti accorga di niente. E sono aziende private, nemmeno un governo. Altro che farti scaricare una App alla luce del giorno. Che poi come ti è stato già detto, usare le App IO o Immuni sono solo due dei vari modi, ma si può recuperare il green Pass anche dal fascicolo sanitario, oppure usando un AuthCode ricevuto via eMail (e quindi senza installare niente), oppure tramite il proprio medico.

    • E cosa eseguono invece wahtsapp, facebook, instagram e tutte le altre boiate che abbiamo sui cellulari o meglio, che molti hanno sul cellulare? Mille preoccupazioni per un green pass che di fatto può essere cartaceo, poi date i vostri dati in pasto al mondo e non ve ne accorgete. Bo!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.