DALLA VALSUSA A BARCELLONA: LA STORIA DI FABRIZIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’ASD RUBIANA CALCIO

RUBIANA – Non è mai semplice congedare un amico quando si prendono, nella vita, strade diverse. Se poi questo amico è una persona fantastica come Fabrizio Garbolino diventa difficile pensare a quello che ha deciso, ossia di trasferirsi in una nuova nazione e nuovo paese con cultura e lingua differente: infatti a breve si accaserà in una bellissima città come Barcellona in Spagna (dove attualmente vive la sua fidanzata) salutando i vecchi amici e compagni dell’Asd Rubiana Calcio.

Intervengono in merito Marco Borletto (Presidente dell’Asd Rubiana Calcio) e Giovanni Costamagna (Direttore Sportivo) a nome e per conto del Direttivo Societario: “Noi tutti, come Associazione Rubiana Calcio, non possiamo che sentirci orgogliosi di aver potuto iscrivere e vantare tra i nostri Atleti, un giocatore ed uno sportivo fantastico come Fabrizio Garbolino. Fabrizio è stato per la nostra società un calciatore con un grande senso di appartenenza che, nel mondo del calcio attuale, raramente si incontra ma soprattutto un grande Uomo con importanti valori etici e morali in campo e fuori. Costamagna aggiunge: “Saremo sempre in debito con lui perché la sua presenza nella nostra realtà ha arricchito ed ha aiutato a crescere la nostra Società non solo nel calcio locale ma anche nella promozione dei valori importanti che lo Sport insegna ai giovani. Anche se andrà a vivere lontano, sappiamo che una parte del suo Cuore tiferà sempre per noi e questo pensiero ci accompagnerà nel nostro e nel suo futuro”. Ultimamente Fabrizio era iscritto da qualche anno al Campionato UISP – Categoria Over 35 di Torino con l’Asd Rubiana Calcio, con cui ha avuto grandi soddisfazioni come quelle di aver vinto diversi campionati (almeno tre consecutivi) ricordando anche, con prestigio, l’aver raggiunto le finali nazionali nel 2019 a Pesaro. Il mister della squadra (nonché Vice Presidente dell’Asd Rubiana Calcio) Andrea Grimaldi, ribadisce l’importanza di avere un giocatore come Fabrizio in campo: “Garbolino è un tipo di giocatore che mancherà in campo e fuori. Ci sentiamo tutti privilegiati ad avere avuto in campo un giocatore così preparato e sportivo, sempre con la giusta carica. Non sarà certo la distanza che ci separerà d’ora in poi a dimenticare la stima e l’amicizia che proviamo tutti per lui”. Anche il capitano della squadra Over 35 Luca Morando vuole intervenire in merito: “Non è facile trovare parole per salutare “Garbo” (così lo chiamiamo tra amici e giocatori). Oltre ad essere un compagno di mille battaglie in campo sin da quando l’ho conosciuto (giocavamo già insieme con il BVS e il CVA Almese Calcio) è un giocatore di spessore. Ricordate la canzone “una vita da mediano” di Ligabue? Ecco..sono sicuro che se Ligabue avesse conosciuto, quando ha composto questa canzone, oltre ad Gabriele “Lele” Oriali pure Fabrizio avrebbe pensato e dedicato anche a lui questa bellissima canzone. Fabrizio è un grande amico per tutti noi oltre ad essere un bravissimo giocatore in campo. Buona fortuna, da noi tutti, per la sua nuova avventura”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.