DALLA VALSUSA ALLA NAZIONALE AUSTRALIANA DI PALLAVOLO: IL SOGNO DI ALICE È DIVENTATO REALTA’

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SINGOLA

di BARBARA SCANDELLA

Si parla spesso di giovani che lasciano l’Italia alla volta di paesi esteri per costruirsi un futuro migliore di quello che potrebbero avere qui in Italia. Molto spesso vengono chiamati “cervelli in fuga”. Sono tante le storie di successo di giovani che hanno fatto carriera e si sono realizzati all’estero. E’ stato così anche per Alice De Innocentiis, valsusina, classe 1984, pallavolista sin dalla tenera età. Potremmo definirla “atleta in fuga”, quando dieci anni fa lasciò l’Italia militava infatti  nelle squadre giovanili della Bassa Valle, oggi invece fa parte della nazionale australiana di pallavolo.

Una storia di successo e di sacrifici che ha portato Alice a realizzare uno dei suoi più grandi sogni, quello di giocare ad alti livelli. Un sogno iniziato quando ancora ragazzina ha iniziato a giocare a pallavolo sui campi della Pallavolo Valsusa per poi passare alla Polisportiva Bruzolo, pallavolo Bentley Pinerolo e per ultimo all’Isil Volley Almese. Dieci anni fa decide di lasciare Avigliana per  trasferirsi a Londra per studiare e lavorare, anche qui trova tempo e spazio per la sua grande passione giocando nelle fila del Swiss Cottage classificandosi top 4 nel campionato. Nel 2008 insieme al fidanzato Francesco decide di lasciare la grigia Londra per una destinazione baciata dal sole: l’Australia, e più precisamente Manly Beach, sobborgo a nord di Sidney, capitale del beach volley australiano. Insomma il luogo ideale per chi ama la pallavolo, il mare, il sole e la spiaggia. A Manly la giovane valsusina trova lavoro nel campo dell’educazione dove occupa posizioni importanti sia nell’insegnamento dell’italiano e dell’inglese che nel management. E quando vivi a due passi dalle spiagge dove tutti gli australiani si ritrovano a giocare a beach volley è impossibile resistere, Alice abbandona temporaneamente la pallavolo indoor per dedicarsi al beach volley.

Il primo amore non si scorda mai e così dopo 3 anni Alice ricomincia a giocare a pallavolo in una squadra messa in piedi da lei e altre due amiche, la Manly Warringah Volleyball Association. I risultati non tardano ad arrivare con la vittoria di tre campionati regionali. Nel 2013 diventa cittadina australiana ed è ormai chiaro che la sua vita è in Australia e non qui in Italia. Il 2014 la consacra miglior attaccante con il premio Allstar. Il successo regionale però non basta e Alice e le sue amiche e compagne di avventura decidono di partecipare al campionato nazionale dell’Australian Volleyball League, l’equivalente della seria A italiana, e vestendo la divisa del New South Wales raggiungendo ottimi risultati. Durante una delle partite la valsusina viene notata dall’allenatrice della Nazionale Australiana, a gennaio si presenta ai provini ed entra ufficialmente nella prima squadra composta da 14 giocatrici.

Nel prossimo World Grand Prix che inizierà il primo week end di giugno e che vedrà l’Australia impegnata contro Cuba, 3 volte medaglia olimpica, Colombia, Croazia, Kazakistan e Messico, Alice De Innocentiis sarà titolare nel ruolo di libero. Alice ci dice emozionata: “Sono lusingata ed entusiasta di essere stata scelta per rappresentare l’Australia al World Grand Prix, gli sforzi e la mia tenacia mi hanno premiato ed ora voglio giocarmi al meglio questa opportunità. La prima partita che si terrà a Bendigo, qui in Australia, sarà il 4 giugno, giorno del mio compleanno, e non potevo desiderare regalo migliore. Giocherò davanti ad un pubblico di duemila persone che canteranno l’inno australiano. Ho la pelle d’oca al pensiero”. Dopo la tappa di Bendigo Alice e compagne voleranno a Cali in Colombia per la seconda tappa del Grand Prix.

Alice e le sue compagne di nazionale sono impegnate non solo nei duri allenamenti in preparazione al Grand Prix ma anche in una raccolta fondi per sostenere la squadra. “La pallavolo purtroppo qui in Australia non è lo sport principale e i fondi governativi a disposizione sono minimi. Per questa regione noi giocatrici dobbiamo coprire una parte delle spese e così abbiamo creato una campagna di raccolta fondi”- ci spiega Alice. Per tutti i Valsusini e non che volessero far sentire il calore della nostra valle anche in terra australiana è possibile trovare tutte le informazioni per la donazione al sito https://www.gofundme.com/womensvolleyroos#. Inoltre potete seguire Alice e la sua squadra alla pagina Facebook https://m.facebook.com/womensvolleyroos/

Il sogno di una  ragazzina valsusina  che “da grande” diventa realtà oltreoceano, dall’altra parte del mondo. Un grande in bocca al lupo ad Alice De Innocentiis per questo nuovo importante traguardo e per tutti quelli che verranno.

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.