DEGRADO E SPORCIZIA A SUSA, LA SEGNALAZIONE DI UN PENDOLARE: “PERCHÈ IL COMUNE NON INTERVIENE?”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA

SUSA – Mi reco tutti i giorni alla stazione ferroviaria di Susa per prendere il treno e andare a lavorare. Purtroppo con i miei occhi appena esco noto gente invicile e maleducata che si diverte a non tenere ordinata e pulita l’area.

Sfortunatamente non è un bel biglietto da visita per chi si reca in paese con il treno e tutta la zona circostante si trova in stato di totale abbandono. Anche nelle zone centrali di Susa la situazione non è che sia delle migliori in quanto corso Stati Uniti risulta sporca.

É davvero una tristezza infinita raccontare questi episodi, ma di tutto questo mi domando: “Perché il Comune di Susa non interviene?“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

    • Non x difendere nessuno ma la sporcizia me la ricordo sovrana già nelle passate amministrazioni. Secondo me certo che si potrebbe fare di piú ma la testa (la malaeducazione) della gente… x quella nn si puòi incolpare il Comune.

    • Quale cassa? Il noleggio di quelle scatole vuote è costato 28.320€ per 36 mesi. Il costo è inclusivo di ben 11 rilievi, ovvero 1 ogni 3 mesi circa. Per giustificare il costo si sono inventati una previsione di 25 sanzioni x 11 rilievi x 100€ pari a 27.500€. Peccato che alla prima rilevazione fatta il 4 agosto le multe siano state appena 10 pari a 1.000€ scarsi. Soldi nostri ben spesi.

  1. Convengo con il lettore sulla scarsa pulizia che si riscontra nella zona della Stazione, ma si può intuire che nonostante i passaggi di nettezza urbana, il decoro della Città è anche affidato alla civiltà delle persone. Questa zona è molto trafficata da studenti e pendolari e il martedì i problemi si accentuano per la presenza del mercato. Non condivido l’affermazione su Corso Stati Uniti e le zone centrali. Ringrazio per la segnalazione. IL SINDACO Sandro Plano

  2. Non è solo lì così… si faccia un giro in Via Palazzo di Città o in Via Francesco Rolando… nei vecchi vicoli purtroppo è pieno di case e cortili fatiscenti e pieni di immondizia che fanno pensare ai turisti che la Valle di Susa sia un luogo sudicio e abbandonato. Ci vorrebbero degli incentivi per far sì che il centro storico venga restaurato. Inoltre, il turista che parcheggia nella piazza d’Armi, appena si posiziona per attraversare la strada e recarsi nella Via Roma, si trova di fronte una casa fatiscente, che sembra stia per crollare pur avendo al piano terra delle attività commerciali… che peccato, sarebbe una bella città, ma è tenuta molto male.

    • Certo che ciò che si trova sui due versanti del Moncenisio sono due mondi diversi.
      Susa continua ad autodefinirsi “la città di Adelaide” di 1000 anni fa forse anche perchè non ha niente da citare per il presente nè tanto meno per il futuro (salvo che diventi la “città del buco”?)

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.