DENUNCIATI 28 ROMENI: FINGEVANO DI AVER COMPRATO L’AUTO IN ROMANIA PER NON PAGARE IL BOLLO, SPENDERE MENO DI ASSICURAZIONE E VIOLARE PIÙ FACILMENTE IL CODICE DELLA STRADA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  


Avevano comprato le auto a Torino, ma l’avevano fatte immatricolare in Romania in modo da evitare le tasse e complicare la vita a chi voleva multarli. 28 persone di origine romena sono state fermate dai carabinieri della Compagnia di Venaria e denunciati per truffa ai danni dello Stato. Le autovetture, risultando esportate, erano state radiate dai registri del Pra ma di fatto, benché reimmatricolate in Romania a nome di uno di loro o di un prestanome, sono rimaste circolanti in Italia: in questo modo si ometteva il pagamento delle tasse di proprietà italiana, si abbattevano i costi dell’assicurazione obbligatoria e si rendeva difficoltoso l’eventuale rintraccio in caso di violazioni al Codice della Strada. Le auto sono state sequestrate. Le indagini sono iniziate alla fine del 2014. I controlli saranno estesi a tutta la provincia. 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.