DISSERVIZI ALL’OSPEDALE DI SUSA: SAITTA PROMETTE 750MILA EURO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal MOVIMENTO LIBERO INDIPENDENTE

Questo pomeriggio la consigliera regionale Stefania Batzella, del Movimento Libero Indipendente, ha presentato in aula un’interrogazione all’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, per sapere i motivi della sospensione delle ecografie morfologiche e delle densitometrie ossee all’Ospedale di Susa e avere tempistiche certe sul ripristino dei due servizi.

L’ecografia morfologica è il controllo più importante e complesso di tutta la gravidanza, viene eseguita tra la 20ª e la 23ª e valuta la morfologia del feto per escludere, o accertare, la presenza di malformazioni. “Dopo aver ricevuto le segnalazioni di alcune donne – afferma Batzella – ho provato io stessa a chiamare il Day Service. L’operatrice mi ha detto che le ecografie morfologiche a Susa sono sospese da circa un mese perché l’ecografo è rotto e mi ha invitata a chiamare l’Ospedale di Pinerolo o gli ospedali di Torino, perché in quello di Rivoli il primo posto disponibile è nel 2019“.

Disservizio analogo anche per la densitometria ossea: il macchinario per eseguirla è rotto da qualche mese. È un esame fondamentale perché monitora la densità minerale nelle ossa, consentendo di prevenire o diagnosticare l’osteoporosi. “Saitta, secondo le indicazioni fornite dall’Asl To3 – spiega ancora la Batzella – ha confermato i problemi funzionali alle apparecchiature e ha annunciato che l’azienda sanitaria sta provvedendo a sostituirle. Il servizio di ecografia morfologica dovrebbe essere ripristinato entro la fine del mese, mentre per quello della densitometria ossea non ci sono ancora tempi certi“.

Terrò alta l’attenzione – conclude la consigliera di Movimento Libero Indipendente – e verificherò se e quando i servizi verranno ripristinati. L’Ospedale di Susa negli ultimi anni ha subito pesanti tagli, compresa la chiusura del Punto nascite, pertanto i pochi servizi rimasti devono funzionare bene e garantire ai cittadini le migliori prestazioni“.

dalla REGIONE PIEMONTE

L’ospedale di Susa verrà dotato nei prossimi mesi di nuove apparecchiature per un valore di oltre 750.000 euro, secondo quanto previsto dal piano investimenti dell’Asl To3“. Lo ha sottolineato oggi pomeriggio l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta rispondendo a un’interrogazione presentata in consiglio regionale.

Saranno dunque acquisiti, nell’ambito di questo piano, una Tac a 64 strati di alta gamma, un ecocardiografo per la ginecologia-ostetricia e un apparecchio digitale diretto per la radiologia” ha aggiunto l’assessore Saitta.

Nel frattempo, in attesa della conclusione delle procedure di gara, l’Asl To3 sta provvedendo a sostituire il macchinario necessario a effettuare le ecografie morfologiche, che ha subito un guasto nelle scorse settimane: gli esami presso l’ospedale di Susa riprenderanno all’inizio del mese prossimo, fino ad allora l’Asl ha comunque garantito l’esecuzione delle prestazioni presso l’ospedale di Rivoli.

A breve all’Ospedale di Susa sarà anche ripristinato l’esame di densitometria ossea, per cui l’Asl sta procedendo con la riparazione dell’apparecchiatura. I pazienti in lista d’attesa sono tutti stati contattati e gli esami saranno nuovamente programmati.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.