DROGA IN VALSUSA, IL TRIBUNALE CONDANNA DIECI GIOVANI SPACCIATORI: AVEVANO LA “RETE” IN OTTO PAESI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

BUSSOLENO – Mercoledì 24 gennaio il tribunale di Torino ha condannato per spaccio di droga dieci giovani residenti in Val Susa. Erano stati arrestati nell’aprile 2017 dalla Guardia di Finanza di Susa, a seguito di un’indagine avviata nel 2014: le forze dell’ordine avevano smantellato la rete di vendita formata dal gruppo, che aveva referenti in vari paesi della Val Susa (Sauze d’Oulx, Oulx, Susa, Bussoleno, Sant’Antonino, Sant’Ambrogio, Giaveno e Sestriere).

Si tratta di giovani italiani, albanesi, romeni e marocchini: il capo della banda era un 29enne residente a Bussoleno di origini albanesi. Le condanne del tribunale arrivano fino a tre anni e 10 mesi di carcere. Cinque imputati hanno chiesto il rito abbreviato, mentre due posizioni sono state stralciate.

Tutto era iniziato nel 2014, con un blitz delle Fiamme gialle in un pub di Sauze d’Oulx. Successivamente il gestore del locale si trasferì in Spagna, ma proprio pochi mesi fa è stato arrestato dalla polizia a Ibiza ed estradato in Italia.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Poco più di tre anni di condanna significa che NON faranno un giorno di galera.
    Evviva questa repubblichetta delle banane, paradiso dei delinquenti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.