È MORTO LEO ZERTANNA: ERA IL DECANO DEI MAESTRI DI SCI ITALIANI, UNA LEGGENDA PER SESTRIERE E GLI AMANTI DELLA NEVE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Sestriere saluta Leo Zertanna, maestro centenario di sci alpino. Maestro di sci dal 1936, nel 1951 fu chiamato ad insegnare alla Scuola Nazionale Sci Sestriere in quanto all’epoca al Colle servivano rinforzi visto il crescente numero di persone che si avvicinavano alla disciplina. Da allora Sestriere diventò la sua residenza invernale, acquistò casa al Colle, mentre nel periodo estivo insegnava sul ghiacciaio dello Stelvio presso la Scuola Sci Pirovano e trascorreva alcuni mesi nella sua casa di Formazza (Verbania).

image

Leo era nato a Reckingen (Svizzera) il 4 novembre 1914 da padre svizzero e madre italiana ed ha vissuto oltralpe sino al 1924 quando la sua famiglia si trasferì a Formazza per gestire quello che un tempo era un albergo poi divenuto la sua casa. La passione per lo sci scaturì in Svizzera all’età di 5 anni. Una passione che ha coltivato per quasi un secolo! Leo si è spento domenica 26 ottobre 2014 nella casa di riposo dov’era in cura da qualche tempo a poche “porte” dal traguardo dei 100 anni. Traguardo che supererà comunque sospinto dal ricordo di amici e colleghi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, di lavorare con lui o di essere semplicemente suoi allievi. Le esequie si terranno martedì 28 ottobre alle ore 11.00 a Formazza.

La sua vita è stata tutta all’insegna dello sci, il suo spirito e la sua semplicità, veramente unici. “Sono stato un atleta della nazionale italiana – raccontava in un’intervista rilasciata nel gennaio 2010 all’età di 95 anni – ed ho partecipato a numerose gare. Nel 1935 ero nel gruppo di atleti ai test pre-mondiali a Garmisch Partenkirchen: purtroppo però ai Giochi del 1936 il mio posto è stato preso da un altro atleta raccomandato! Qui a Sestriere ho disputato due edizioni della Coppa del Re: ci si buttava giù tutto d’un fiato in neve fresca dal Sises sino a Sauze di Cesana. Nel 1937 caddi e mi ruppi una gamba mentre nel 1938 arrivai in fondo. Poi iniziai a fare il Maestro di sci a tempo pieno”.

image

Leo ha insegnato a sciare a quattro generazioni. Tra i suoi allievi tanti personaggi famosi a partire dalla Famiglia Agnelli. Seguì i figli del Senatore, Margherita ed Edoardo, Susanna Agnelli ed i suoi figli. Accompagnò sugli sci una miriade di personaggi: sciò con il Generale Cadorna e grandi sportivi tra cui leggende dei motori come Manuel Fangio, Tazio Nuvolari, Nino Farina.

Ai Mondiali di Sci del 1997 a Sestriere fece da apripista assieme agli amici-colleghi Pino Armand e Giovanni Sichieri. Era pronto a fare da apripista a Sestriere anche ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 ma poco prima cadde e si ruppe il bacino. Con grinta e caparbietà si riprese dall’infortunio e tornò a sciare nel 2008. Con gli amici ha ancora condiviso le ultime sciate sino all’età di 97 anni sempre nella sua Sestriere. Puntuale e preciso, tutte le mattine si recava alla Scuola di Sci per salutare i colleghi e dispensare consigli ai più giovani, ma al tempo stesso per restare aggiornato, e continuare a respirare l’aria frizzante dello sci. Per tutti è stato un maestro di sci ed un maestro di vita.

image

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.