È VALSUSINO UNO DEGLI ALLENATORI DI PARIS: LA STORIA DI WALTER RONCONI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di THOMAS ZANOTTI

BARDONECCHIA – Venerdì 27 e sabato 28 dicembre si sono svolte nella pista “Stelvio” di Bormio (Sondrio) due discese libere valevoli per la Coppa del Mondo. L’azzurro Dominik Paris in tutte e due le gare ha conquistato due magnifiche vittorie confermando ancora una volta di essere il più forte in questa disciplina sportiva.

Dietro a un grande campione c’è sempre una grande squadra e una grande organizzazione. Tutto questo l’ha capito molto bene Paris che da alcuni anni è allenato da uno dei cinque allenatori che compongono questa formazione il cui il responsabile è Alberto Ghidoni: si tratta del valsusino Walter Ronconi di Bardonecchia.

Negli anni precedenti Ronconi ha allenato diverse nazionali come il Canada, la nazionale italiana femminile di velocità, la Spagna (in particolare la sciatrice Maria José Rienda Contreras), l’Italia per Massimiliano Blardone di cui si occupava anche dei materiali, la Slovenia con la campionessa Tina Maze e da due anni fa parte di quella italiana maschile di discesa.

Assieme a Ronconi lavorano il responsabile Alberto Ghidoni, Christian Corradino, Michael Gufler e Raimund Plancher, in passato ex discesisti. Il preparatore atletico è Giuseppe Abruzzini con il fisioterapista Alberto Sugliano. Molto importante per Dominik è la figura del suo skiman di fiducia ossia Sepp Zanon.

Il lavoro di Walter sta nella comunicazione con gli atleti e la giusta preparazione per ottenere il massimo dei risultati tra un allenamento e una gara in corso. Ronconi e gli altri quattro allenatori hanno permesso al trentenne di Merano di conquistare nella scorsa stagione sciistica la Coppa del Mondo di specialità di Supergigante e la prestigiosa medaglia d’oro, sempre nella stessa disciplina, ai Campionati Mondiali svolti nella località svedese di Åre.

Il paese di Bardonecchia e tutti quelli che conoscono Walter seguono con grande interesse e partecipazione le imprese della squadra nazionale maschile di sci alpino e soprattutto il grandissimo lavoro del “loro” allenatore e concittadino.

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.