ECCELLENZE DI VALSUSA: LA NUOVA AUTO PER LA CINA HA I PANNELLI SOLARI REALIZZATI AD AVIGLIANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA DELLA SOLBIAN

AVIGLIANA – Pensata per il mercato cinese, la nuova auto “Reds” (Revolutionary Electric Dream Space) è un concept di citycar realizzato da Chtc (China Hi-Tech Group Corporation) insieme a Chris Bangle, ex designer di Bmw. Il prototipo è stato realizzato a Torino, da cui provengono anche i pannelli solari installati sul tetto del veicolo: i moduli sono infatti prodotti dall’azienda Solbian, con sede ad Avigliana.

Un impianto realizzato con le migliori celle SunPower, silicio mono cristallino back contact, top di efficienza e di resa estetica. Si tratta di 332 W di picco, divisi in 4 pannelli, due dei quali di forma non rettangolare, così da seguire il più fedelmente possibile le linee del tetto.
Una potenza notevole, in grado di fornire fino a 2kWh di energia in una bella giornata di sole. Energia tenuta sotto controllo e indirizzata alle batterie da due separati regolatori di carica Mppt, per una migliore efficienza in caso di ombreggiamenti parziali e ridondanza in caso di guasti.

Dalle dimensioni di poco superiori a quelle di una Smart Fortwo (2,97m di lunghezza), l’abitabilità di Reds è però ben diversa, può infatti ospitare fino a 5 persone da ferma, 4 in movimento.

I pannelli solari “made in Valsusa”

Nata dall’idea di creare un salotto in movimento, la citycar si adatta alle esigenze delle megalopoli cinesi, dove le auto rimangono per il 90% del tempo bloccate nel traffico. Per questo motivo la priorità è diventata realizzare uno spazio abitativo alternativo a casa, ufficio e luoghi di aggregazione, un punto d’incontro che consentisse di sfruttare al meglio i tempi morti trascorsi nel traffico.

Ecco quindi un abitacolo che offre molteplici confort, un tavolino che scende dal tetto del veicolo, uno schermo da 17” e persino un dispositivo massaggiante per i piedi. Per intrattenere un quintetto il sedile del guidatore ruota di 180° e il volante si solleva consentendo ai passeggeri di godere al meglio degli spazi a disposizione.
Per un ulteriore tocco stilistico, in linea con la forte caratterizzazione dell’autovettura, lo strato polimerico superficiale dei moduli è stato marcato con una leggera retinatura.

Un design decisamente fuori dagli schemi, che ricorda, con le sue forme bizzarre, le macchine disegnate dai bambini, ma REDS è un’auto elettrica a tutti gli effetti e può raggiungere i 120 km/h in linea con i limiti imposti sulle autostrade cinesi.
Nel corso dei prossimi 2 anni il prototipo verrà testato approfonditamente al fine di poterne lanciare successivamente la produzione, ad opera di Redspace, l’azienda automobilistica di Chtc.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.