ELEZIONI A CHIANOCCO: GIAI PROPONE A RUSSO UN CONFRONTO PUBBLICO SUL FUTURO DEL PAESE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DELLA LISTA “CHIANOCCO: CORAGGIO E REALISMO”

CHIANOCCO – La lista “Chianocco: Coraggio e Realismo” ha incontrato il 23 aprile alcuni residenti in zona San Lorenzo a Bussoleno, dal momento che il progetto dei lavori di somma urgenza per il contenimento dei materiali franosi riguarda anche una parte del territorio del Comune di Chianocco, su cui (come si evince dal progetto in corso d’opera) dovrebbero confluire le acque del rio Reforno in caso di nuovi eventi calamitosi.

LA FRANA DI BUSSOLENO E I RISCHI PER CHIANOCCO

All’incontro, organizzato con la lista di Bussoleno che candida a sindaco Andrea Malacrinò, hanno partecipato Giuliana Giai e Luciano Medolago: “A seguito del devastante incendio dell’autunno 2017 una parte consistente della nostra montagna è stata gravemente compromessa e questa è una delle concause che ha portato all’evento calamitoso di San Lorenzo, poco meno di un anno fa. Comprendiamo che in questi casi, di fronte ad un disastro improvviso, chi amministra debba assumere decisioni rapide e fare delle scelte, ovviamente portando in primo piano il bene comune, e anche, ovviamente, nello spirito di collaborazione tra Amministrazioni confinanti. Ferma restando la dimensione collaborativa tra Comuni limitrofi, e senza esprimere valutazioni tecniche, che esulano dalle nostre competenze, tuttavia sarebbe opportuno avere chiarimenti sulla scelta dell’attuale Amministrazione di Chianocco di aderire ad un progetto (quello che – in caso di nuove frane e/o inondazioni- dal rio Reforno di Bussoleno convoglierebbe le acque nel territorio di Chianocco attraverso un sistema di canali e/o tubature) che, non a detta nostra ma di autorevoli esperti del settore, sembrerebbe presentare delle criticità, messe in evidenza dalla documentazione esibita dai residenti di San Lorenzo, oltre che da lettere e articoli di giornale in passato. Nel caso in cui le eventuali criticità fossero nulle o risolte positivamente, resterebbe incomprensibile, in ogni modo, non aver spiegato e condiviso il progetto con la popolazione di Chianocco tramite un incontro pubblico, da tenersi almeno con i cittadini delle zone interessate dai futuri lavori (queste zone appaiono sul progetto con una linea in parte tratteggiata), e cioè via Ciamei, il sito del ponte della ferrovia (“ponte degli zingari”) per accedere alla SS 25 e, in ultimo, il torrente Prebec in zona Vernetto, dove, in un secondo tempo, dovrebbero confluire le acque eventualmente provenienti dal rio Reforno. Il torrente Prebec, com’è noto, è uno dei torrenti a maggiore rischio idrogeologico del Piemonte e si respira una certa preoccupazione per una scelta che potrebbe renderlo ancor più critico, convogliandovi altre acque oltre alla sua normale portata, così come non sono chiari i lavori che si renderebbero necessari per attuare questa opzione”.

“CHIEDIAMO ALLA LISTA RUSSO UN CONFRONTO PUBBLICO”

Mauro Russo e Giuliana Giai

Medolago spiega che a fronte di una specifica richiesta, protocollata tempo fa, della minoranza consigliare (di cui fa parte) per un incontro pubblico sul tema, sono state fornite dalla maggioranza risposte vaghe ed elusive, l’incontro pubblico non si è mai tenuto ed è stato sostituito da una riunione tecnica tra le amministrazioni dei due comuni e i progettisti.

Giuliana Giai fa notare come il silenzio dell’amministrazione di Chianocco su questo importante aspetto non sia positivo e causi incertezza: “Discutere e confrontarsi sono due pilastri della democrazia – dice Giai- e perciò su questo e altri temi desideriamo pubblicamente, in questa sede, proporre alla lista di Mauro Russo un confronto aperto e pubblico, nei modi e nei tempi da concordare, così che i cittadini di Chianocco possano avere una panoramica completa sulle tematiche prima evidenziate e anche sui punti programmatici di entrambe le liste, in un’ottica rivolta al domani, non sui numeri e sui tecnicismi, ma sul futuro concreto del paese. Confidiamo nel fatto che tutti leggano, soprattutto in questo periodo pre-elettorale, i giornali online e cartacei con assiduità e, dunque, speriamo che il nostro appello venga accolto dall’altra lista. Restiamo dunque in attesa di risposta, trattandosi di tematiche di un certo spessore che è corretto che i cittadini conoscano nel dettaglio con la partecipazione, il dialogo e il confronto costruttivo, nel perseguimento della massima sicurezza e della ferma difesa degli interessi del nostro territorio”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.