ELEZIONI A CHIANOCCO, I PROGETTI DELLA LISTA GIAI: SERATA CON MARIN

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla LISTA “CHIANOCCO: CORAGGIO E REALISMO”

CHIANOCCO – Chiusura di campagna elettorale con grande partecipazione di pubblico la sera del 22 maggio scorso per la lista civica “Chianocco: Coraggio e Realismo”, con candidata sindaco Giuliana Giai. Presso l’asilo infantile intitolato a don Pini si è difatti tenuto l’incontro con la cittadinanza, con presentazione dei candidati e del programma elettorale; attesi ospiti della serata l’ingegnere Livio Dezzani e l’architetto Valter Marin che hanno relazionato su “Montagne, Turismo e Pianificazione”. Valter Marin ha presentato l’importante progetto “Sport e benessere dalle Alpi al Mare”, già operativo in Alta Valle, che prevede la realizzazione un circuito per biciclette elettriche anche nei paesi della Bassa e Media Valle di Susa, creando un grande anello-itinerario che, prendendo l’avvio dalla Liguria, toccherà i luoghi più significativi del Piemonte.

Per il territorio di Chianocco la previsione di Giai e della sua lista, se eletti, sarà di utilizzare il “sentiero delle vigne” già esistente e ciclabile, potenziandolo e implementandolo con altri tratti che consentirebbero al turista-ciclista di avere una panoramica completa delle eccellenze artistico-naturalistiche del paese: antica chiesa di san Pietro, casaforte medievale, castello, Orrido, cappella cimiteriale con affreschi quattrocenteschi, utilizzando come punto di partenza il campeggio e/o l’area camper, adeguatamente attrezzata, per poi snodarsi in un suggestivo sentiero in mezzo a boschi e vigne, sino a giungere all’abitato di Bussoleno, zona san Lorenzo ad ovest, e a Bruzolo ad est. Inserito nell’ampio circuito previsto dal progetto, l’itinerario diverrebbe attrattivo anche per un turismo internazionale, sull’esempio di quanto accade nelle Langhe e in altre zone del Piemonte.

“Per un paese come il nostro – sottolinea Giai – la montagna è vitale. Negli ultimi decenni si è assistito sempre più ad un processo di abbandono della montagna, che pare irreversibile. L’abbandono di queste aree significa indebolimento delle attività economiche- agricoltura, turismo allevamento- che nel nostro contesto trovano la vocazione più naturale. Al tempo stesso espone il territorio a rischi ambientali che si ripercuotono sull’intera comunità. Occorre dunque far rivivere la montagna, con ogni mezzo possibile, incentivando le attività ad essa legate con politiche lungimiranti. Pensiamo che questo progetto possa costituire un inizio, un primo imortante tassello per la valorizzazione delle nostre terre, estendendo col tempo i percorsi ciclabili a Pavaglione, al Molè, alle borgate montane”.
Livio Dezzani, già direttore del settore Urbanistica e Pianificazione Territoriale per la Regione Piemonte, ha evidenziato nel suo intervento come a livello regionale non manchino i finanziamenti per i progetti, ma spesso siano poche le idee valide e buona parte dei fondi disponibili finiscano così per non essere spesi, a detrimento del territorio.

Giuliana Giai sottolinea ancora come si renda necessario esaminare la possibilità di un accesso viario con pullman (ora mancante) alla parte alta di Chianocco per attrarre turismo scolastico e di gruppo nella parte più suggestiva del paese e come sia assolutamente prioritaria l’asfaltatura di una serie di strade, da quasi due anni in stato di degrado per “infiniti” lavori in corso, in molte parti di Chianocco, per eliminare il disagio ai cittadini che quotidianamente devono percorrere quelle vie e che giustamente ne fanno oggetto di lamentela.

La serata è proseguita con molti argomenti in discussione: sicurezza, ambiente, scuola, TAV, volontariato e tanto altro: un confronto costruttivo e vivace, per recepire le richieste dei cittadini e inserirle nel programma aperto della lista.
Giai: “Ci dispiace, come già detto in altre occasioni, aver constatato la non volontà di un confronto pubblico con l’altra lista, perché di tante richieste e criticità avremmo voluto parlare insieme con loro, non nell’ottica della polemica o delle mirabolanti promesse elettorali, ma nello spirito del confronto sereno su aspetti reali; tra le tante cose, ad esempio, avremmo desiderato comprendere il motivo per cui, proprio a ridosso delle votazioni, viene emanato l’avviso per l’allacciamento di nuove abitazioni alla rete Italgas, quando sappiamo per certo che sarà, forse, realizzabile tra parecchi anni, se tutto andrà bene, ma tant’è…sotto elezioni tutto pare diventare possibile”.

“Siamo soddisfatti di questa arricchente campagna elettorale che ci ha messi a contatto con tante persone e molti problemi- conclude Giuliana Giai- e siamo felici di questa serata, in cui si è dato spazio a idee concrete, realizzabili, una piccola premessa di quanto ci impegneremo a fare se i cittadini di Chianocco ci onoreranno della loro fiducia. Il 26 rappresenta una possibilità importante, quella del rinnovamento, e la nostra speranza è che l’occasione venga colta e consenta, peraltro, di esprimere per la prima volta un sindaco donna a Chianocco. Abbiamo grande stima e rispetto dei cittadini di Chianocco e siamo certi che sapranno fare le loro valutazioni e, di conseguenza, le scelte più opportune. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuti e che ci sosterranno ancora, tutti coloro che credono in noi e che ci aiuteranno a raggiungere l’obiettivo di cambiare in meglio Chianocco. Grazie a tutti per questa bella avventura e in bocca al lupo a tutti noi”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.