ELEZIONI A GIAVENO, PAOLA TESIO NELLA LISTA DI TIZZANI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

GIAVENO – Giornalista e critico d’arte, Paola Simona Tesio, della lista “Per Giaveno” con candidato a sindaco Stefano Tizzani, si presenta: “Vivo a Giaveno dal 2002, in una delle baite di borgata. Il mio amore indissolubile per le montagne ha fatto sì che scegliessi di abitare in questo territorio, che mi dona ogni giorno la possibilità di ammirare da vicino il patrimonio naturale che ci circonda. Abbiamo uno splendido ambiente che va curato ed amato affinché le sue preziose risorse siano fruibili anche dalle generazioni future”. Tesio continua: “Nel nostro programma abbiamo puntato al miglioramento dei servizi fondamentali per le persone, pensando alle fragilità e alle categorie più svantaggiate. Abbiamo cercato di immaginare e disegnare una città accessibile per tutti e vorremo sostenere le famiglie con figli che possono incontrare degli ostacoli lungo il cammino, come i disturbi specifici dell’apprendimento, o l’autismo attivando servizi e sportelli dedicati. Il nostro programma, scritto grazie alle collaborazione dei numerosi volontari e dei cittadini, prevede l’attivazione del concetto di equità sociale, la riduzione di alcune imposte, anche sulla base del reddito, la calmierazione delle tariffe mensa sulla base dell’Isee. Inoltre la tutela ambientale, l’attivazione dei progetti dedicati ai nostri amici animali, come corsi per il patentino cane buon cittadino, gli interventi assistiti per gli animali, lo sportello gratuito con il comportamentista”.
Le proposte di Paola per Giaveno? “Personalmente ho proposto la carta etica per il comune, l’attenzione alla bioedilizia e alle borgate con la riduzione degli oneri di urbanizzazione per chi ristruttura le case nel rispetto del contesto rurale, o per chi ha l’obbligo del rifacimento tetto in lose, nonché l’adesione al progetto “case ad un euro” per far incontrare domanda ed offerta tra chi vorrebbe rendere nuovamente abitabili dei ruderi e chi vorrebbe cederli. Oltre alla realizzazione della rete fognaria su tutto il territorio: troppe borgate ancora non sono allacciate e occorre provvedervi e controllare ogni eventuale sversamento in fiumi o torrenti”.
Paola spiega: “In questi giorni ho visitato numerose borgate ed ognuna si affaccia su un angolo straordinario di Giaveno, ma occorre valorizzarle, anche puntando in alto, sull’esempio del Trentino, migliorando le infrastrutture ed i servizi, come la ricezione internet, inoltre farle volare più in alto, sia dal punto di vista della ricezione turistica sia da quello paesaggistico rurale. Pensando allo sport mi vengono in mente i percorsi della salute, la realizzazione di una palestra all’aperto fruibile gratuitamente a tutti, oltre al rifacimento della pista da skate, che diverrà disciplina olimpica nel 2020”.
Le idee di Paola e della sua lista si rivolgono a tutti: “Per gli anziani si è pensato a dei luoghi di aggregazione, alla creazione della banca della memoria di Giaveno, un luogo virtuale dove si possono raccontare tradizioni ed esperienze di un tempo nonché la banca del tempo dove ognuno può scambiare gratuitamente le proprie competenze, l’ideazione di uno sito internet dedicato alle eccellenze del nostro territorio, ai negozi di vicinato, al settore dell’agricoltura e dell’allevamento. Si potrebbe persino pensare alla cessione ad affitto gratuito di terreni incolti anche in questo casto facendo incontrare domanda ed offerta tra chi non li utilizza e chi li vorrebbe utilizzare per attività agricola o di pastorizia”.
Paola precisa: “Nell’ambito culturale, in qualità di giornalista e di critico d’arte, sogno la realizzazione di un vero e proprio museo di arte contemporanea inserito nel circuito museale regionale e nazionale, pensando ad un modello come quello il museo del paesaggio a Verbania, oltre alla valorizzazione dell’esistente, cercando di diffondere anche a livello internazionale quanto già è stato fatto con la creazione del museo Alessandri. I progetti sono davvero tanti, siamo alla chiusura della campagna elettorale e quello che mi preme maggiormente sottolineare è il desiderio di una politica etica e rispettosa nel confronti di tutti. Chi si accinge ad intraprendere questo cammino deve sempre agire con un orizzonte di senso animato da umiltà e rispetto verso gli altri, senza perdere mai di vista la sua missione al servizio dei cittadini. Auguro quindi ad ogni attore coinvolto di non dimenticare mai questo fine etico, e di avere la capacità di valorizzare ogni progetto e contributo che sia utile al benessere della collettività, indipendentemente da che lista o coalizione politica provenga”.

(Messaggio politico elettorale a cura della New Press)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.