ELEZIONI A SANT’ANTONINO, BERTOLAMI: “DA GIUGLARD APPELLO TARDIVO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABRIZIO BERTOLAMI

SANT’ANTONINO – A nome della lista “Uniti per il cambiamento” e candidato sindaco, posso aggiungere che veniamo a sapere dell’iniziativa di Roberto Giuglard da questo articolo. L’appello all’unità di cui parla non è giunto a nessuno dei componenti della lista “Uniti per il Cambiamento”, almeno non da lui che, sendone il promotore, avrebbe dovuto cercare un approccio diretto, e con molto anticipo. Altri hanno vaticinato una soluzione simile, ma non ci sono stati incontri diretti.

Siamo spiazzati da una tale iniziativa, poiché giuglard ha dichiarato sette mesi fa la sua intenzione di candidarsi sindaco con la sua attuale lista. Appena qualche giorno fa, un giornale online ha pubblicato una sua fotografia accanto al proprio simbolo, segno inequivocabile dell’inizio della propria campagna elettorale. Nulla che lasciasse presagire una tale svolta.

Noi, nel frattempo, abbiamo composto la lista, discusso il programma e incontrato i cittadini. Ora arriva questo “appello” che definire tardivo è il minimo, per di più nel giorno in cui Luna Nuova presenta il nome e il simbolo della nostra lista. Un disegno ampio come quello di Giuglard avrebbe meritato un giusto periodo di discussione, condivisione dei programmi e composizione equilibrata della lista.

Non si può pensare, a quindici giorni dall’inizio della campagna elettorale di poter sedersi attorno a un caffè e uscirne con una dozzina di nomi su un foglio. In uno scenario come questo, anche il nome del candidato sindaco non è una questione secondaria. Oggi è tardi. La nostra lista è pronta e in questi giorni sta raccogliendo le firme di rito per la presentazione alle elezioni.

Su una cosa siamo sicuramente d’accordo: dopo quindici anni ci vuole un cambiamento. Noi lo portiamo nel nome e nella volontà, il nostro programma ne è la dimostrazione. Facciamo quindi gli auguri al candidato Giuglard e alla sua lista, certi che sarà una campagna intensa, ma corretta.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.