ELEZIONI: “AVIGLIANA CITTÀ APERTA” LANCIA IL SUO MANIFESTO CON ARCHINÀ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DI AVIGLIANA CITTA APERTA

AVIGLIANA – Nell’incontro pubblico di venerdì 14 gennaio, presso l’auditorium Bertotto di Avigliana, sono stati condivisi con la cittadinanza la storia, i principi e i temi del Comitato Avigliana Città Aperta con il duplice obiettivo di raccontare i traguardi raggiunti dall’amministrazione uscente, guidata dal sindaco Andrea Archinà, e di coinvolgere i cittadini alla partecipazione in vista del prossimo appuntamento elettorale.

Le parole chiave della serata sono state “confronto” “progettazione” e “lavoro” secondo il metodo “una testa un voto”, principio ispiratore del Comitato fin dalla sua costituzione. Il comitato da dieci anni si pone, infatti, il proposito di essere un “luogo” che accoglie tutti coloro che abbiano come unico obiettivo quello di individuare un percorso di crescita della città e che per attuarlo si spendono mettendo a disposizione il proprio impegno e le proprie capacità. Il Comitato, che si autofinanzia ed è quindi indipendente, offre l’occasione di un confronto diretto fra cittadini e amministratori, che si rimettono in gioco e si aprono alle idee, ai bisogni e all’innovazione che arrivano “dal basso”, cercando così di declinare il principio inclusivo della democrazia partecipata.

ACA è aperta a chiunque condivida i principi sui quali si fonda:
– attuazione e difesa della Costituzione
– centralità della persona
– legalità, inclusione sociale
– salvaguardia dell’ambiente
– trasparenza amministrativa
– condivisione e coesione

Lo spirito partecipativo che anima il Comitato di ACA durante la serata si è tradotto nelle
testimonianze di due cittadini [Monia D’Oca ed Enrico Marletto] che hanno raccontato le
motivazioni che li hanno spinti ad entrare nel Comitato. Partendo dalle loro esperienze personali di vita, entrambi hanno sottolineato come il valore aggiunto del Comitato sia l’opportunità offerta di “essere parte del cambiamento” e del “fare la differenza lavorando insieme”, del condividere con altre persone gli stessi valori e l’attenzione per i temi che sono parte dell’identità di ACA. Il Sindaco ha poi spiegato come l’80% dei progetti e delle idee sviluppate nel passato programma elettorale sia stato realizzato, a conferma che alcune visioni sono state vincenti. Una su tutte il sogno del parco cittadino che ha sottratto alla cementificazione 22.000 mq di terreno, oggi diventato luogo centrale di incontro della comunità. L’avvio ufficiale dei lavori del Comitato, aperto a coloro che intendono aderire attraverso la sottoscrizione del manifesto, è fissato per martedì 25 gennaio alle ore 21 presso l’auditorium Bertotto (scuola media) durante il quale sarà illustrato anche il calendario dei prossimi appuntamenti e dei tavoli di lavoro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Pochi punti:
    – la città è amministrata dagli anni 90 dallo stesso gruppo di riferimento
    – la città ha perso enormi posizoni rispetto a Rivoli, Giaveno e a breve Susa (chi ha visto Avigliana e le altre città nei giorni prima di Natale capisce)
    – la città non ha un centro (dopo 30 anni di governo non si sà ancora oggi quale sia)
    – nonostante abbia 3 uscite autostradali, una stazione, due laghi e un centro storico medioevale è meno appetibile di Giaveno che è molto piu’ difficilemtne accessibile, non ha laghi e un centro di qualità minore ma…. la gente và a Giaveno

    Ognuni giudichi ma i fatti sono evidenti.

    Alternative… speriamo ne escano o il declino proseguirà inesorabilmente

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.