ELEZIONI AVIGLIANA: ECCO I CANDIDATI DELLA LISTA DI TONI SPANÒ “PROGETTO ADESSO AVIGLIANA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di LINDA BORELLO

AVIGLIANA – Venerdì 13 maggio Toni Spano ha presentato i candidati della lista Progetto Adesso Avigliana.
Ecco i nomi dei candidati:
Elena di Venere (libera professionista, amministratore di condominio)
Salvatore di Pasquale operaio
Antonino Timpanaro (dipendente Coop Avigliana, noto anche come performer artistico)
Erman Guzzo (geometra, attivo nella gestione di strutture sportive e di aggregazione)
Roberta Marra (albergatrice, attiva nel mondo della scuola come rappresentante dei genitori e dirigente Aviglianese Calcio)
Umberto Monzo (infermiere, rappresentante sindacale Uil-Flp)
Antonio Gualtieri (vigile del fuoco)
Adele Ferraudo (insegnante)
Tony Zurzolo (già consigliere comunale, particolarmente impegnato sulle tematiche sociali. Tra i promotori della sede ValSangone e ValSusa di Ammp Onlus)
Serena Riccobene (titolare agenzia di poste private a cui è collegato anche un servizio Caf)
Roberto Vico (amministratore delegato azienda farmaceutica)
Santo Cardello (pensionato, ex-operaio e rappresentante sindacale)
Antonietta Spallone in Bonù (da sempre impegnata nell’associazionismo cittadino. È stata capoborgo a San Pietro, poi presidente dell’A.Ge. Avigliana e dell’associazione Amici di Avigliana)
Luca Carnino (avvocato)
Mario Picciotto (imprenditore, titolare dell’omonima storica carrozzeria aviglianese. Fondatore e anima del “Comitato Progetto per le Valli)
Giorgia Wood (collaboratrice nell’azienda di famiglia, nel settore automobilistico)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Da una parte PD e forze di sinistra con Patrizio Rosy dall’ altra Spanò e il centro destra con costola ex PD.
    Il duello è fra loro.

  2. E’ vero che la democrazia prevede la rappresentanza di tutta la società, ma avrei preferito più esperti in economia, agricoltura, turismo, industria e altre materie inerenti alla gestione della “res publica”, magari tutti laureati…..

Rispondi a GIORGIO Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.