ELEZIONI AVIGLIANA, LA MATTIOLI NON FARÀ UNA NUOVA LISTA: “SPERO IN UN’ALLEANZA CON ARCHINÀ”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di JESSICA VALERIANO

AVIGLIANA – L’ex sindaco Carla Mattioli non ha intenzione di presentare una lista alternativa a quella del comitato Avigliana Città Aperta. Dopo l’ufficializzazione della candidatura di Archinà, ci si domandava se l’ex sindaco avesse intenzione di presentare una sua lista, ma la Mattioli nega.

“Spero ancora nella possibilità di un’alleanza – spiega – perché non condivido la frammentazione delle liste di sinistra che hanno posizioni in comune riguardo alla città di Avigliana”. Carla Mattioli prosegue, facendo presenti i molti punti comuni alle liste che riguardano la viabilità, l’ambiente e lo sviluppo urbanistico: spera infatti che almeno due delle tre liste riescano a scendere a compromessi per il bene della città.

Neppure la sezione aviglianese di Rifondazione Comunista presenterà una propria lista alle lezioni di giugno: come chiarisce il candidato sindaco Archinà, infatti, tra coloro che collaborano al progetto civico di Avigliana Città Aperta ci sono anche diversi tesserati a Rifondazione Comunista.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Sembra una lista molto orientata su Rifondazione Comunista. Una volta si sarebbe detto extraparlamentare. Sarà un voto utile?
    Mah.

    Perche’ il comitato Avigliana Città Aperta non ha cercato di unirsi a 5Stelle e Avigliana Viva?
    Una lista Rifondazione e qualche ex amministratore che cosa serve? Che orizzonte ha?
    Perche’ dividersi?
    Non poteva il Comitato Avigliana Aperta confluire in Avigliana Viva o i 5 Stelle?

    A sinistra non li capiamo. Il voto di base delle liste Avigliana Viva (PD ricompattato piu’ cattolici + moderati di centro) e 5Stelle (da sempre compatto) sembra essere troppo importante, solo con tale base elettorale di partito/movimento nazionale si puo’ vincere nel centro sinistra. Toccherà a uno di loro due.

    Circa l’accordo con Carla Mattioli.
    In molti auspicavamo una sua candidatura a Sindaco (forse poteva essere anche un ponte fra le varie anime della sinistra) .
    Non è avvenuto e ora nell’articolo sembra Carla Mattioli accordarsi con cio’ che resta del comitato Avigliana Citta Aperta,
    Ma quello che rimane nel comitato non sono coloro che approvarono il progetto dei 150 parcheggi sotto piazza del Popolo, e relative costruzione al contorno.
    E non era tale progetto un punto forte dell’attuale amministrazione che si era inteso non gradito pero’ da Carla Mattioli, in coerenza con la sua storia (un distinguo apprezzato dai cittadini). ?
    Come cittadini è difficile capire.

    Boh, la partita sembra giocarsi Avigliana Viva e i 5 Stelle a sto punto.

  2. Che c’azzeccano pd, moderati di centro (qualcuno forse cattolico) e grillini con una visione di sinistra da trasferire in una civica amministrazione?
    Se qualcuno volesse ancora ancora credere nell’utilità del voto utile vada a rileggersi la cronaca del disastro politico di walter veltroni.

  3. Ci azzeccano cosi’ in tutta Italia e in Europa.. Poi rimane il fatto che per vincere devi avere uno zoccolo di voti. Il PD e i 5stelle sono dati a nei sondaggi fra il 20 e il 30%. Quindi se si vuol vincere questo è il voto utile. Poi …. se si vuol favorire la destra…
    Aggiungo che una lista basata su qualche nome di vecchio conio o di discendenza … sembra piu’ una lista di nobili … per diritto ereditario che lista di sinistra …. poi si vedrà .. basta aspettare al 13 giugno.
    Certo che vincere a sinistra senza il PD o senza i 5stelle … la vedo dura ….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.