ELEZIONI BARDONECCHIA: I 3 MESSAGGI DI BORGIS E LA FESTA FINALE DELLA LISTA “BARDONECCHIA IN VETTA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE DELLA LISTA “BARDONECCHIA IN VETTA”

BARDONECCHIA – A pochi giorni dalle elezioni comunali di Bardonecchia si svolgerà presso il ristorante Harald’s in zona Campo Smith la festa finale con relativi saluti e momenti di riflessione collettiva della lista “Bardonecchia in Vetta” con il candidato sindaco Roberto Borgis. L’appuntamento è fissato nella serata di venerdì 1º ottobre alle ore 21.

Le parole di Borgis dal video pubblicato nella pagina Facebook della lista: “Ringrazio tutta la mia squadra, gli amici, i collaboratori e tutti quelli che hanno voluto dedicarci anche solo un po’ del loro tempo per ascoltare i nostri progetti. Grazie a tutti”.

Il candidato sindaco bardonecchiese inoltre ha voluto concedere tre importanti riflessioni:

LA POLITICA È CONFRONTO

“La Politica debba sempre ribadire il suo primato ed è fatto dalla discussione. Voi dovrete e dovremmo eleggere un sindaco per Bardonecchia, non un Social Media Manager e non un Influencer, ma un sindaco che dovrà realmente fare della Politica e la Politica stessa è fatta di confronti e di discussioni su tavoli importanti. Oggi un semplice confronto tra i due candidati ci è stato negato di fronte a motivi inesistenti e credo che questo sia davvero un peccato, non per la lista “Bardonecchia in Vetta”, ma per i cittadini di Bardonecchia”.

IL NOSTRO POTENZIALE

“Ritengo che Bardonecchia sia “la bella addormentata” con un potenziale enorme che in questi anni si è davvero sopito. Il nostro compito, la nostra voglia e la nostra passione sarà quella di riportarla in vetta come recita il nostro slogan attraverso competenza, innovazione, green, ma soprattutto davvero con tanta passione e tanto coraggio”.

PRIMA I CITTADINI

“I cittadini di Bardonecchia, i turisti e i villeggianti non sono per noi, sappiatelo, dei “codici fiscali”…ma sono delle persone da ascoltare, da seguire. Nessuno deve rimanere indietro tra tutti i bardonecchiesi anche in un momento così difficile di crisi. Noi ci saremo per tutti in modo chiaro e trasparente”.

Conclude Borgis: “Sappiate che se dovremmo tirare un calcio di rigore saremmo pronti a farlo, senza paura con il coraggio e la determinazione che serve”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.