ELEZIONI BARDONECCHIA, ROSSETTI RINUNCIA AL CONFRONTO CON BORGIS

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

di CHIARA ROSSETTI (candidata sindaca di Bardonecchia)

BARDONECCHIA – Gentilissimo Direttore di ValsusaOggi,
desidero esprimere a Lei e ai lettori le mie scuse per aver tardato a far pervenire la mia risposta. Purtroppo, come le avevo già anticipato gli impegni sono davvero innumerevoli e il tempo poco.

La linea condivisa con la mia lista è quella di dedicare ogni giorno ai nostri concittadini, incontrati a piccoli gruppi e secondo le loro peculiarità ed esigenze. Reputo che il confronto da lei proposto sia stato uno strumento utile nelle passate campagne elettorali, ma, forse, non perfettamente adeguato, in epoca post Covid, alla nostra realtà dove, più che mai la cittadinanza ha necessità di dialogo e confronto diretto con i componenti della squadra.
Per questo tutti potranno trovarci tra i Bardonecchiesi, con i Bardonecchiesi, per Bardonecchia… sempre !

Colgo l’occasione per porgere a Lei e a tutto il suo staff i miei più cordiali ringraziamenti e saluti.

LA RISPOSTA DEL DIRETTORE DI VALSUSAOGGI

Gentilissima Chiara, prendiamo atto della sua scelta di rinunciare al confronto pubblico con l’altro candidato. Detto questo, la motivazione appare strana e lascia perplessi: il confronto pubblico e democratico tra cittadini, candidati, liste e idee diverse, è sempre molto utile, adeguato e ben fattibile anche in epoca post Covid. In vari paesi, anche vicini, si stanno organizzando questi incontri senza problemi (ad esempio Rivalta, ecc). E oggi, tale momento di incontro pubblico e comunitario, è ancora più prezioso proprio perché il confronto tra idee e proposte diverse è il sale della democrazia, a beneficio proprio dei cittadini di Bardonecchia. Certamente è più facile rinunciare. Gli incontri di propaganda delle singole liste a gruppi ristretti, da lei citati, sono una cosa ben diversa, dove “si sente una sola campana” ovviamente, senza ascoltare alternative e idee differenti. Tra l’altro, come lei sa bene, a proposito del Covid il Palazzo delle Feste è in grado benissimo di ospitare, in tutta sicurezza, gli incontri pubblici secondo le normative vigenti, così come state già facendo da tempo con i vari appuntamenti organizzati dal vostro stesso Comune. Grazie comunque della sua risposta, buona giornata.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Un candidato sindaco che si sottrae ad un confronto pubblico, e quindi non mette in relazione il proprio progetto con i bisogni di “tutta” la comunità ma solo di una parte, non ha chiaro il concetto di democrazia.
    Alla candidata Rossetti (che vive in un epoca post-covid!??) avete proposto un confronto da remoto?
    Durata un’ora. Accessibile a tutti.

  2. Un candidato sindaco che si sottrae ad un confronto pubblico, e quindi non mette in relazione il proprio progetto con i bisogni di “tutta” la comunità ma solo di una parte, non ha chiaro il concetto di democrazia.
    Alla candidata Rossetti (che vive in un epoca post-covid!??) avete proposto un confronto da remoto?
    Durata un’ora. Accessibile a tutti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.