ELEZIONI REGIONALI, ELETTI TRE VALSUSINI IN CONSIGLIO: MARIN, FREDIANI E RUZZOLA. FUORI GLI EX BATZELLA E MONACO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Da sinistra: Marin, Frediani e Ruzzola sono i consiglieri regionali della Valsusa

Sono tre i valsusini eletti nel Consiglio Regionale del Piemonte: in maggioranza siederanno Valter Marin, sindaco di Sestriere arrivato al settimo posto nella lista della Lega (ha preso 1739 voti), e Paolo Ruzzola – ex sindaco di Buttigliera Alta – arrivato secondo nella lista di Forza Italia con 2698 preferenze.

La terza valsusina che torna a Palazzo Lascaris – al secondo mandato in consiglio regionale e che siederà nuovamente ai banchi dell’opposizione – è Francesca Frediani, condovese del Movimento 5 Stelle: ha preso 2496 voti.

Fuori dal consiglio regionale la segusina Stefania Batzella, ex consigliera dei 5 Stelle che si era candidata con i Moderati a sostegno di Chiamparino (ha preso 489 voti). Esce di scena anche il medico di Giaveno Alfredo Monaco, che era stato inserito nel listino di Chiamparino e anche in lista con “Sì Demos”: ha ottenuto 630 preferenze.

Per un posto in Regione non ce l’ha fatta neppure l’ex sindaco di Condove Emanuela Sarti, candidata nella lista “Liberi Uguali Verdi”: ha ottenuto 417 voti. Tra l’altro la Sarti non è stata rieletta neppure in consiglio comunale a Condove (22 preferenze).

Niente da fare anche per Enrico Giorio, l’avvocato di Susa candidato nelle file dell’Udc: ha preso ben 1572 voti ed era nello schieramento di maggioranza che ha vinto con Alberto Cirio, ma il suo partito non ha ottenuto il quorum per conquistare un seggio in consiglio regionale. Anche il candidato di Villar Dora Carlo Gullì non è riuscito nell’impresa: candidato con Forza Italia, ha preso 51 preferenze.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. Che la Batzella è rimasta “trombata” alle elezioni era cosa certa; era stata eletta dai 5stelle per fermare Chiamparino, e lei che fa: ottenuta la carica abbandona chi l’ha votata per sostenere la lista del “nemico”. I valsusini non sono come gli italiani che a un RAZZI o un SCILIPOTI dicono “poverino deve pur campare” i Valsusini dicono: se volevi la poltrona coi soldi nostri puoi pure tornartene a casa !!!
    Persone invece come la Frediani o Marin ha vinto la coerenza e professionalità e gli elettori han riconfermato.

    • Ci mancherebbe cambiare idea!!!
      Non siamo più in dittatura (per il momento) ma passare dalla parte di chi hai combattuto per anni, secondo il mio modesto parere è da ipocriti!!
      Sono molto pentita di averle dato il mio voto alle scorse elezioni e molto contenta che si sia presa una tranvata così!!
      I volta bandiera non sono il mio forte!!!

    • Forse il Sig. Ugo nn sa che Scibona NON ha cambiato partito nonostante nn sia stato rieletto dal Movimento 5 Stelle nel quale era candidato. Un pó diverso da chi lascia il Movimento per passare ad altro mantenendo poltrona etc.
      Da chi osteggia il tav a chi lo propaganda. Da chi vuole una sanità migliore a chi la manda in
      rovina. Come se io da volontoria difenditrice degli animali diventassi una cacciatrice molto ben retribuita. Serietà e coerenza? Embè …..

  2. Sono molto contento di aver fatto campagna nel mio canavese per Valter Marin persona seria e preparata , cui auguro un mandato ed un buon lavoro per la Valle di Susa e non solo

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.