ELEZIONI A SUSA / “CHI VOTA ALTRE LISTE FA VINCERE PLANO”: APPELLO DI “CAMBIAMO SUSA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla LISTA “CAMBIAMO SUSA”

SUSA – La lista CambiAMO Susa è fortemente impegnata in campagna elettorale. Il candidato Sindaco Piero Genovese ha iniziato la sua lunga rincorsa incontrando i cittadini in Centro Città e si è soffermato in particolare nelle Frazioni, con incontri “porta a porta”. “Siamo partiti con Castelpietra, Traduerivi e Coldimosso tuttavia non abbiamo incontrato tutti ma ripasseremo in questi giorni con l’obiettivo di ascoltare coloro che non erano presenti a casa o che, per mancanza di tempo, non abbiamo ancora potuto incontrare. Subito dopo la pausa Pasquale sarà la volta di San Giuliano“.

Giuliano Pelissero “è stato molto apprezzato il nostro programma per le borgate che prevede tra l’altro, l’istituzione del “Custode”, cioè di una figura che faccia da raccordo, da portavoce tra le esigenze degli abitanti delle frazioni e la futura amministrazione.  Nel caso fossimo noi a vincere le elezioni amministrative tale ruolo sarà ricoperto da Arnaldo Walder. Abbiamo riscontrato il totale abbandono di queste zone della Città negli ultimi cinque anni, risulta pertanto necessario tornare ad ascoltare le esigenze dei residenti, proporre soluzioni fattibili e, una volta vinte le elezioni, impegnarsi al massimo per onorare la fiducia che speriamo ci riporranno i cittadini“.

In vista della presentazione ufficiale della lista, hanno destato molto interesse i post sui social che hanno svelato i primi nomi dei candidati a consigliere: molta curiosità infatti si è riversata sulle figure femminili già svelate come Cinzia Valerio, Beatrice Zerbonia, Sirena Gnisci ma anche il giovane Nicolò Vielmi, e poi ancora Enrico Panaro e Gigi Cataldo. Piero Genovese “Le figure individuate nei candidati vanno a coprire la rappresentanza cittadina in diversi ambiti, nei prossimi giorni verranno svelati gli altri nomi. Una squadra frizzante che unisce competenza a novità ed entusiasmo e attrazione elettorale“.

Giorgio Montabone che con Giuliano Pelissero ha lanciato questa iniziativa nata dall’esperienza del laboratorio del cambiamento: “Sembra ufficiale che ci saranno tante liste in campo; questo è evidente che scaturirà in un probabile rischio di dispersione di voti. Faccio un appello fin da subito. Susa vuole provare a cambiare Sindaco? Se i cittadini sono soddisfatti evidentemente confermeranno legittimamente l’attuale amministrazione. Se invece, come ci pare evidente, Susa volesse dare una scossa e provare a uscire dall’isolamento politico ed economico derivato da cambi di rotta degli ultimi anni, allora si deve fidare, l’unica soluzione è quella della lista “CambiAMO Susa”. Sia chiaro: si voterà anche per le Europee e Regionali: c’è chi per convenienza cerca di etichettare la nostra lista ad uno schieramento politico piuttosto che un altro mentre è evidente invece che abbiamo candidati rappresentativi di centro sinistra, di centro e di centro destra uniti in una lista Civica. Certamente siamo una lista centrale che non ama gli estremismi. Attenzione! Noi non siamo contro nessuno ma per Susa è chiaro e matematico però. Chi dovesse votare altre liste è come se votasse Sandro Plano. Con il nostro sistema vince chi ha un voto in più“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. Sono molto interessanti gli appelli dei 2 vice-premier.
    Quando potremo conoscere anche il Genovese pensiero?
    La questione TAV?
    Favorevoli o contrari?

    • Che due palle con questa TAV! Sembra che non esista altro in valle! Abbiamo strade da mettere a posto, frane da prevenire, paesi da rilanciare e si sta ancora a menarla con queste domande… ma bastaaa!
      Non ce ne può fregar di meno della TAV! Che stupidaggine regolare il proprio voto su questa domanda insulsa e idiota su un argomento che non dipende da noi! La domanda invece dovrebbe essere: questi signori, sono in grado di far ripartire il paese e hanno le idee chiare su quali sono i bisogni dei cittadini? SI/NO, di questo ci importa!

  2. praticamente, molto democraticamente, stanno dicendo alle altre liste di levarsi dalle scatole. penso che ogni cittadino sappia farsi due calcoli in autonomia e soprattutto debba votare liberamente senza alcuna pressione o spintarella.

  3. …tutti vogliono CAMBIARE, come se questo volesse dire qualcosa! C’è anche il cambio in peggio, giusto per dirne una! Possibile che nessuno usi il verbo MIGLIORARE???

  4. Alla c..a. attenzione di Piero.

    Susa bilanci di previsione triennio 2019/2021:

    2019: 10.160.843,73
    2020: 8.759.337,62
    2021: 6.725.291,33

    Complessivamente qualcosa come 155 metri di tunnel di base.

    • Visto che ti piacciono i paragoni, il bilancio triennale di Susa vale come 18 ore di reddito di cittadinanza che, ricordo, ci costerà 34 milioni al giorno.

  5. Come intendono lor signori cambiare Susa?
    Vorrei conoscere i progetti e non le supercazzola.
    Vorrei anche sapere dove reperiranno le risorse per realizzare l’ambizioso programma.
    Anche il nodo TAV è importante, anche se nessuno ne vuol parlare.
    Per completezza di informazione e per evitare inutili commenti: chi scrive NON è NOTAV.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.