EMERGENZA VENTO IN VAL SUSA / FOTO E VIDEO: ALBERO CROLLA SU AUTO, STATALE CHIUSA NELLA NOTTE. FOHEN AI 100 KM/H AD AVIGLIANA, AI 145 KM/H SOPRA SESTRIERE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

11096850_10206637785329637_1028966265_n

di GLORIA VITALE

Emergenza vento in Val Susa. Nelle ultime ore ci sono stati vari interventi in numerosi paesi, con danni e problemi alla viabilità. I vigili del fuoco, nella notte del 30 marzo, sono andati alla chiesa di Rivera ad Almese, per tegole pericolanti cadute in strada. Intervento realizzato dalla squadra del distaccamento di Almese e la centrale di Torino con la nuovissima piattaforma tridimensionale. Ieri sera dalle 20.35 circa a Caprie in viale Kennedy, è caduto un albero che ha urtato un cavo elettrico dell’ illuminazione pubblica incendiandosi. Nessun ferito e nessuna abitazione interessata. Fiamme domate dai vigili del fuoco di Susa.

  GUARDA LE FOTO E I VIDEO DEI VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE CONTRO L’EMERGENZA VENTO

 

A Chiusa San Michele, alle ore 22, sulla Statale 25 del Moncenisio è caduto un albero sulla carreggiata, colpendo la parte anteriore della Fiat Panda condotta da F.S., Classe ’87, residente a Buttigliera Alta con a bordo P.G., classe ’83, residente a Vaie. Tutti illesi. La statale SS25 è rimasta chiusa al traffico alle ore 23.35, fino all’arrivo dei vigili del fuoco di Susa, intervenuti per sgomberare l’area e ripristinare la viabilità. Altri interventi tra Susa e Bussoleno per mettere in sicurezza abitazioni, ecc per la caduta di tegole, principi di incendio nei camini e problemi ai tetti. “Il foehn forte in Val di Susa, in particolar modo sul fondovalle, non è di certo una cosa rara – spiegano da Meteo Val Susa – le innumerevoli stazioni meteo, amatoriali e ufficiali, disseminate per la valle ci aiutano: la stazione ARPA di Avigliana ha segnato un valore massimo di 105 km/h, un valore da record per la zona, sempre notevoli ma meno “record” i 101 km/h registrati a Susa e i 97 km/h registrati a Sant’Antonino di Susa. Spostandoci in quota, davvero notevole il dato registrato sulla punta del monte Fraiteve, a 2700 metri, dove la stazione ARPA ha segnato una raffica di 141 km/h”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Non se ne può più!!!!! Anche il vento non ci lascia in pace!! Ma ci sarà un posto dove si possa vivere serenamente? Buongiorno a tutti e buon lavoro

Rispondi a franca Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.