FEDERER SI RITIRA DAL TENNIS: UN VALSUSINO RACCONTA L’INCONTRO CON IL GRANDE CAMPIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Il valsusino Thomas Zanotti assieme al tennista svizzero Roger Federer

di THOMAS ZANOTTI

Per tutti gli amanti del Tennis il 15 settembre 2022 sarà una data che difficilmente si dimenticherà, ma soprattutto verrà ricordata per lungo tempo. Da ieri è stata diffusa la notizia ufficiale del ritiro dal Tennis di una delle leggende di questo sport, ossia lo svizzero Roger Federer. L’addio avverrà a Londra durante la Rod Laver Cup che si disputerà dal 23 al 25 settembre. Sarà il definitivo e ultimo abbraccio con i suoi tifosi di ogni età che l’hanno sempre adorato, amato e rispettato.

Per il nativo di Basilea avevo dei seri dubbi che ritornasse in campo all’età di 41 anni, soprattutto dopo gli ultimi, costellati da infortuni alle ginocchia che l’hanno parecchio condizionato. Quando venne sconfitto dal polacco Hubert Hurkacz ai quarti di finale di Wimbledon del 2021, Federer si era nuovamente fermato per i soliti problemi.

Del campione elvetico ho bellissimi e tantissimi ricordi: l’ho visto più volte in campo, durante gli allenamenti e partite agli Internazionali d’Italia di Roma che si svolgono ogni anno nel mese di maggio nei prestigiosi campi del Foro Italico. Mi era bastato ammirarlo la prima volta che l’emozione saliva tantissimo. Vederlo colpire la pallina con tutta la forza che aveva in corpo, le discese a rete, i dritti e i rovesci sempre precisi e puntuali grazie a colpi pazzeschi apparentemente facili da vedere, ma difficili nella realtà da eseguire. Questo era Roger Federer, campione tennistico da imitare per classe ed eleganza dentro e anche fuori i campi da gioco, ma soprattutto è stata la pura perfezione e vero simbolo del Tennis.

Durante gli Internazionali d’Italia del 2012 ho avuto la grandissima fortuna di conoscerlo più da vicino in quanto abbiamo fatto una fotografia ricordo insieme. Mi ritengo davvero fortunato, in quanto Federer non é stato un grande amante dei selfie scattati dai fans, soprattutto quando si trovava all’interno del Foro Italico. Sono ricordi che ovviamente rimarranno nel tempo.

Per tutti gli amanti delle statistiche Federer ha conquistato 20 Slam su 31 finali disputate ed é il terzo tennista piú forte di tutti i tempi dopo lo spagnolo Rafael Nadal a quota 22 e il serbo Novak Djokovic a 21). I tornei dello Slam che ha vinto sono stati otto Wimbledon di cui detiene tutt’ora il record assoluto, sei Australian Open, cinque US Open e un Roland Garros. Inoltre ha vinto 6 ATP Finals (record) e 28 Masters 1000. Nel suo ricchissimo palmares figurano anche 24 ATP 500 e 25 ATP 250, una Coppa Davis con la nazionale svizzera (la prima nella sua storia), tre Rod Laver Cup, tre Hopman Cup e la medaglia d’oro olimpica nel 2008 in Cina a Pechino in doppio assieme a Stanislas Wawrinka. È rimasto in vetta al ranking mondiale per ben 310 settimane. E poi ancora più di 1500 match nel circuito Atp, 103 titoli e quasi 12.000 aces. Inoltre lo svizzero è rimasto inoltre in vetta al ranking mondiale per ben 310 settimane.

Adesso il Tennis perderá quella bellezza e la vera perfezione che abbiamo ammirato nel corso degli anni e il suo imminente ritiro rattrista tutti gli amanti di questo magico sport. Il tutto dopo una carriera piena di straordinari successi e trionfi indimenticabili, ma anche di cocenti delusioni e pesanti sconfitte. A lui andrà sempre un immenso e infinito “grazie” per tutte le emozioni che ha saputo regalarci. Chissà adesso che cosa gli riserverà il futuro, una volta che avrà appeso definitivamente la racchetta al chiodo.

ROGER FEDERER DURANTE LE NUMEROSE EDIZIONI DEGLI INTERNAZIONALI D’ITALIA DI ROMA (Foto di THOMAS ZANOTTI)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.